Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Fico: "Giusto e coraggioso inviare armi in Ucraina"

E la sindaca Valentina Cuppi lancia Monte Sole come "luogo di dialogo per far cessare la guerra"

Il presidente della Camera, Roberto Fico, ieri sul palco di Monte Sole dove ha celebrato la Liberazione
Il presidente della Camera, Roberto Fico, ieri sul palco di Monte Sole dove ha celebrato la Liberazione
Il presidente della Camera, Roberto Fico, ieri sul palco di Monte Sole dove ha celebrato la Liberazione

Quando nel 1944 Teresa Daini venne uccisa dai nazisti nella zona di Monte Sole aveva appena 40 giorni di vita. E’ anche a lei, e a tutte le altre settecento vittime innocenti, che la sindaca di Marzabotto e presidente del Partito Democratico, Valentina Cuppi, pensa quando offre gli spazi del parco come luogo di dialogo per russi e ucraini perché cessi la guerra. Una candidatura che il presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico appoggia, riconoscendo il costo che questa terra ha pagato in nome della Resistenza e della Liberazione. "Siamo tutti sconvolti per quello che sta accadendo in Europa – afferma la terza carica dello Stato durante il suo intervento a Monte Sole – e dobbiamo rinnovare con forza il fatto che noi siamo una comunità che non vuole la guerra e che vuole costruire la pace. Dobbiamo sempre ricordare come è nata la nostra Repubblica e la nostra Costituzione, senza darlo mai per scontato".

Fico ha poi ricordato come sia corretto sostenere l’esercito ucraino anche con le armi. "Oggi vediamo alle porte dell’Europa che cosa sta avvenendo, non lo pensavamo possibile e, invece, è successo. Dobbiamo impegnarci perché non ci sia più la guerra. Dall’Ucraina arrivano le immagini delle fosse comuni: risuona tutto in modo terribile. Il f 25 Aprile ci ricorda che vi è un diritto alla Resistenza e alla difese delle istituzioni democratiche. Per questo inviare le armi è stato un gesto giusto e coraggioso da parte nostra e di tutta l’Europa". Anche la senatrice a vita Liliana Segre nella lettera ha inviato alle centinaia di persone che si sono recate a Monte Sole ha ricordato come "la resistenza sia un diritto", mentre la sindaca Cuppi ha ribadito la sua diffidenza verso le armi, ribadendo come il dialogo sia l’unica via per arrivare alla pace.

Massimo Selleri

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?