Bologna, 27 giugno 2020 - Sono 107 le persone contagiate nella sede delle Roveri del  corriere Bartolini (oggi Brt). Il risultato dei test a tappeto (fotosu magazzinieri, dirigenti e loro familiari è, nel terzo giorno dalla scoperta del focolaio, tranquilizzante. "Sono 79 i dipendenti (77 magazzinieri e 2 autisti) trovati positivi al Covid-19, 28 sono familiari o conoscenti. A questo punto possiamo dire di avere fatto tutti i controlli, sugli ultimi 109 tamponi eseguiti tra personale amministrativo e autisti, ne abbiamo 12 positivi", spiega Paolo Pandolfi, direttore della Sanità pubblica bolognese.

Il che significa che la sede non chiuderà come sarebbe successo se i numeri di oggi avessero confermato il trend di crescita di ieri. Invece la curva, per fortuna, è calata. La prossima settimana proseguirà l’attività di contact tracing tra eventuali nuovi contatti stretti che potrebbero emergere dall’approfondimento delle inchieste epidemiologiche.

Leggi anche: Il bolettino regionaleNuovo focolaio in Lazio - Casi in risalita a Forlì - Boom di positivi nella Rsa 

Dei 107 casi, 95 sono asintomatici (70 tra i dipendenti e 25 tra i familiari e i conoscenti) e 12 sintomatiche (9 tra gli operai e 3 tra i familiari/conoscenti). Solo 2 sono ricoverati in ospedale (1 tra i dipendenti e 1 tra i familiari/conoscenti), gli altri sono stati posti in isolamento fiduciario domiciliare.

Lo stesso Pandolfi anticipa che da domani, domenica 28, inizierà lo screening con 200 tamponi nell'hub per migranti di via Mattei dopo l'accertamento di due casi positivi tra ospiti della struttura, magazzinieri per Bartolini. 

Test sanitari in corso alla Bartolini (foto Schicchi)

Gli altri focolai

"Quello legato ad una attività commerciale non ha più espresso casi di positività, l’altro osservato in un Cra di San Pietro in Casale, ha visto oggi 2 ulteriori casi positivi asintomatici tra gli operatori, attualmente in isolamento domiciliare. Il totale è quindi di 7 casi positivi, di cui 5 tra gli ospiti e 2 tra gli operatori, tutti asintomatici. I casi sono stati individuati attraverso una campagna di screening per categorie di appartenenza e confermano l’efficacia di tale attività preventiva", spiega l'Ausl di Bologna.

Donini soddisfatto

"Il focolaio si avvia ad essere sotto controllo", festeggia l'assessore regionale Raffaele Donini. I test di laboratorio, i cui risultati sono stati resi noti oggi, confermano che su 190 tamponi effettuati, 11 sono risultati positivi al coronavirus. "Ciò - spiega Donini - dimostra due cose: che il nostro sistema sanitario regionale sa come combattere il virus quando si manifesta, ma ci dice anche che nessuno deve pensare che Covid-19 sia un fenomeno che è ormai alle nostre spalle".