Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
10 apr 2022

Bologna, folla aggredisce i poliziotti: volevano perquisire un sospetto pusher

E' successo alla Barca: il ragazzo, minorenne, ha prima chiamato i genitori poi è arrivato un altro gruppo di persone. Agenti feriti

10 apr 2022
francesco zuppiroli
Cronaca
featured image
Gli agenti aggrediti hanno estratto il taser
featured image
Gli agenti aggrediti hanno estratto il taser

Bologna, 10 aprile 2022 - Scene da Far West si sono viste ieri pomeriggio in via Copernico, in zona Barca, con i poliziotti delle Volanti che per un frangente si sono scontrati con un gruppo di persone intervenute a sbarramento degli agenti per permettere a un pusher di fuggire. Tutto è cominciato ieri pomeriggio intorno alle 17.20 quando un equipaggio in transito su via Banchieri ha notato un giovane a piedi che alla vista della volante cambiava velocemente passo e direzione.

Insospettiti dal comportamento del giovane,  gli agenti lo hanno subito bloccato e in questa circostanza lui, un ragazzino serbo di 17 anni, stringeva a sé in modo sospetto il proprio borsello. E' a questo punto che i poliziotti tentano di perquisirlo e il giovane, che si dichiara minorenne, chiede la presenza dei genitori, che abitano poco lontano. Dopo pochi minuti, i genitori del ragazzo, serbi di 40 e 38 anni, arrivano in via Banchieri e cominciano ad opporsi fisicamente ai poliziotti, arrivando a impedire in modo violento la perquisizione del figlio, permettendogli allo stesso tempo di allontanarsi.

E' a questo punto che si genera un parapiglia, con gli agenti che chiedono rinforzi e si lanciano all'inseguimento del minore, bloccato poi in via Copernico. Qui però, a dare man forte ai genitori del ragazzo arriva un gruppo da una decina di persone che accerchia gli agenti. La tensione sale e gli agenti avvertono della possibilità di utilizzare il taser, mentre altri equipaggi si precipitano in via Copernico.

Grazie ai rinforzi, la situazione non degenera: i genitori del ragazzino vengono arrestati con l'accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e per favoreggiamento personale. Gli agenti vengono medicati per le ferite: guariranno in 21 e 7 giorni. Il ragazzino invece, nel borsello aveva 9 grammi di hashish, è stato denunciato per resistenza, lesioni e spaccio.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?