Fondazione Carisbo. Welfare e Cultura, i bandi. Dodici milioni sul piatto

Anche per il 2024, Casa Saraceni conferma l’impegno per il territorio. Supporto al Terzo Settore con la call ‘Emergenze’, aperta fino a dicembre. .

Fondazione Carisbo. Welfare e Cultura, i bandi. Dodici milioni sul piatto

Fondazione Carisbo. Welfare e Cultura, i bandi. Dodici milioni sul piatto

L’impegno della Fondazione Carisbo su Welfare di comunità e generativo, Cultura e rigenerazione ed Emergenza non si ferma. Ieri ha, infatti, pubblicato tre nuovi bandi di finanziamento per la prima e seconda sessione erogativa dell’anno.

Nel complesso Casa Saraceni finanzierà progetti per 12 milioni di euro nel 2024 (come previsto dal Documento previsionale programmatico) e, in particolare, destina 2,7 milioni per promuovere sei bandi suddivisi in più sessioni erogative.

"L’annuncio dei nuovi bandi di finanziamento segna l’avvio dell’attività filantropica per il 2024, attraverso la modalità privilegiata dalla Fondazione per selezionare gli interventi da attivare così come stabilito nel piano programmatico", conferma la presidente Patrizia Pasini.

"Con i bandi ‘Welfare’ ed ‘Emergenze’ diamo impulso alla realizzazione di progetti per il miglioramento delle condizioni di vita delle persone più fragili, contrastando le varie forme di marginalità e sviluppando ulteriormente la solidarietà sociale, anche in una prospettiva intergenerazionale", continua la presidente della Fondazione Carisbo.

"Con il bando ‘Cultura’ sosteniamo la vivacità dell’offerta culturale e la tutela del patrimonio architettonico, storico e artistico", dettaglia la numero uno di Casa Saraceni.

Il bando ’Welfare di comunità e generativo’, accessibile fino al primo marzo, rende disponibili risorse per un milione di euro con l’obiettivo di connettere, rafforzare e innovare i servizi a supporto di persone fragili e delle loro famiglie. Il bando ’Emergenze’, aperto fino al 13 dicembre con un budget di 100mila euro, fornisce supporto a quelle organizzazioni del terzo settore che si trovano ad affrontare eventi imprevisti e interventi urgenti tali da poter compromettere il regolare svolgimento di attività o servizi (il contributo massimo per ciascuna è di 10mila euro).

II bando ’Cultura e rigenerazione’ (le domande possono pervenire fino al 15 marzo), mette, invece, a disposizione 250mila euro per il recupero del patrimonio architettonico, storico e artistico, favorendo così l’offerta culturale a beneficio del territorio. Si punta anche a incoraggiare il coinvolgimento delle comunità locali e la nascita di specifici programmi di promozione turistica e sollecitare la vivacità dell’offerta di attività culturali e di espressioni artistiche, con particolare attenzione alle arti visive.

Le prossime sessioni erogative – ricorda in una nota la Fondazione Carisbo – sono previste a marzo, con la pubblicazione dei bandi ’Ricerca medica e alta tecnologia’; a giugno con il bando ’Servizi alla persona’; a settembre con il bando ’Innovazione scolastica’.