Cronaca

Sotto un sole caldissimo Bologna ha salutato il suo 2 giugno. La cerimonia si è tenuta sul crescentone, con le bandiere dell'Italia e dell'Europa a sventolare proprio davanti al proiettore del Cinema sotto le stelle estivo che tra poco farà sognare Piazza Maggiore.

Applausi durante il discorso del Capo dello Stato, Sergio Mattarella, e silenzio assoluto con raccoglimento durante la filodiffusione dell'inno nazionale della repubblica italiana. Presenti il sindaco Virginio Merola, il prefetto Matteo Piantedosi e il questore Ignazio Coccia, oltre ovviamente alle forze armate al completo. Presente inoltre con una folta rappresentanza anche l'Anpi, che oggi sarà protagonista della manifestazione nazionale “Mai più fascismi” a palazzo Re Enzo (ore 16) insieme ad oltre venti realtà, tra associazioni, sindacati e forze politiche: tra queste, l’Arci, Cgil Cisl e Uil, Libera fino a formazioni politiche come Leu e Pd. Insieme per ribadire la centralità della Carta costituzionale - di PAOLO ROSATO

Sport Tech Benessere Moda Magazine