Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 mag 2022

Fragili e in allerta, il trauma dei piccoli ucraini L’Antoniano: ecco i danni psicologici sui rifugiati

24 mag 2022

"Impauriti, fragili, destabilizzati". È la fotografia scattata dalla neuropsichiatra infantile del Centro terapeutico di Antoniano, Annarosa Colonna, dopo aver incontrato e visitato un primo gruppo di bambini ucraini in fuga dalla guerra arrivati a Bologna con le loro mamme. "Al momento abbiamo avuto modo di incontrare solo un numero ridotto di minori con e senza disabilità – spiega la neuropsichiatra – ma abbiamo notato che tutti manifestano difficoltà comportamentali dovute all’esperienza traumatica che hanno vissuto: si tratta, in particolare, di manifestazioni di iper-allerta con disregolazione emotiva". Tra i sintomi ricorrenti riscontrati nei bimbi visitati, ci sono "cefalea, difficoltà di sonno e mancanza di concentrazione e si tratta delle conseguenze del continuo stato di allerta cui sono sottoposti questi bambini da quando è iniziata la guerra", conclude la specialista. A tre mesi dall’inizio del conflitto in Ucraina, sono circa sei milioni i bambini in fuga e tra questi oltre 39mila hanno trovato rifugio in Italia. "Bambini a cui è molto importante stare accanto non solo dal punto di vista materiale, ma anche dal punto di vista emotivo", aggiunge fra Giampaolo Cavalli (nella foto), direttore dell’Antoniano. Tra le iniziative a supporto dell’emergenza Ucraina, il Centro terapeutico di Antoniano ha organizzato una giornata ‘a porte aperte’ per le famiglie e i bambini ucraini arrivati in questi mesi con visite specialistiche riabilitative multiprofessionali.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?