Incidente mortale Pianoro, le vittime sono Franco Minarini e Giovanni Albano
Incidente mortale Pianoro, le vittime sono Franco Minarini e Giovanni Albano

Pianoro (Modena), 13 marzo 2019 - Sono partiti con il camion da Pianoro come avevano fatto tante altre volte. Insieme, dovevano mettere mano a un lavoro a Sasso Marconi, ma sul luogo dell’appuntamento non sono mai arrivati. Una giornata normale iniziata all’insegna di un bel sole e del vento fresco di primavera, per l’imprenditore edile di Pianoro, Franco Minarini, 66 anni, e per il suo dipendente Giovanni Albano di 54, si è tutta ad un tratto trasformata in tragedia: fatale per entrambi è stato ieri il ribaltamento e lo schianto contro un albero dopo l’improvvisa uscita di strada.

Erano circa le 8.30, quando il camion, che stava trasportando uno scavatore lungo la strada provinciale delle Ganzole in direzione Sasso Marconi, non ha più tenuto la strada e nel tratto rettilineo subito dopo una curva nei pressi della trattoria si è rovesciato completamente sul lato della scarpata senza lasciare vie di scampo al conducente e al passeggero, rimasti entrambi intrappolati nella cabina di guida.

A dare l’allarme dell’avvenuto incidente un automobilista: sul posto sono rapidamente intervenuti l’elisoccorso, le ambulanze del 118, i mezzi dei vigili del fuoco e la polizia municipale di Pianoro che ha effettuato i rilievi, coordinato le operazioni e informato il magistrato di turno. Molto impegnative sono state le operazioni di soccorso. A causa del ribaltamento del mezzo e dello schiacciamento della cabina i vigili del fuoco sono riusciti a raggiungere il corpo del conducente Franco Minarini con molte difficoltà e solo in un secondo tempo i soccorritori si sarebbero resi conto della presenza del corpo dell’altra vittima, Giovanni Albano. Entrambi gli uomini erano già deceduti. L’estrazione delle salme ha richiesto alcune ore e si è conclusa alle 12.30.

Restano adesso da accertare le cause dell’incidente: al vaglio degli inquirenti le ipotesi di un malore del conducente, ma anche il rischio di uno spostamento del carico che con il suo peso avrebbe potuto causare il ribaltamento del mezzo. Originario di Pianoro, Franco Minarini era molto conosciuto in città. Abitava in via Nazionale, nelle abitazioni che si affacciano sulla vallata del Savena, nei pressi del Palazzo dello sport. Con la sua impresa edile, in cui lavorava anche il gemello Loris molto attivo nella proloco cittadina, ha realizzato importanti interventi nel territorio comunale , in particolare per la parrocchia di Pianoro vecchio, dove ha ristrutturato il campanile, la chiesa e la scuola materna. Lascia la moglie e il figlio Matteo. Pugliese di origine, Giovanni Albano invece viveva a Pianoro da più di trent’anni. Era uno dei dipendenti storici e più fidati di Minarini e insieme hanno lavorato a molti interventi edilizi a livello locale. Anch’egli lascia la moglie e un figlio.