Quotidiano Nazionale logo
13 mag 2022

Fratelli Vacchi, la sfida continua: sequestro da 200mila euro a Gianluca

Una controversia societaria dopo la scissione dell'azienda cyclette 'Enjoy'. Il giudice dà ragione a Bernardo

featured image
Gianluca Vacchi, imprenditore e influencer

Bologna, 13 maggio 2022 - Continua la sfida tra i fratelli Bernardo e Gianluca Vacchi. In tribunale c'è una controversia societaria per una fornitura non pagata di cyclette e un debito da saldare per 200 mila euro che risalirebbe addirittura a prima della separazione societaria fra i due, avvenuta a inizio 2022. Bernardo è stato autorizzato, in buona sostanza, a sequestrare in via conservativa beni e diritti ai danni di una società riferibile a Gianluca, GVLifestyle srl, fino a 200mila euro. La notizia, segnalata dal sito Tag43.it, è stata riportata da Repubblica. Il provvedimento è del giudice del tribunale di Bologna Marco D'Orazi.

Nel dettaglio, la società Boato International, riferibile a Bernardo, affermava un credito nato dalla produzione di alcune cyclette, con lampade lunghe a infrarossi, chiamate 'Enjoy Bikes', dal come il marchio lanciato da Gianluca. All'epoca le due società erano partecipate in misura maggioritaria o integrale da Cofiva Holding, capogruppo dei due fratelli. Ma a partire dalla seconda metà del 2021 i destini dei due e delle società si separarono, con scissione societaria. Il giudice, valutati gli atti, ha deciso di accogliere parzialmente il ricorso della società riferibile a Bernardo, ma escludendo le fatture, maggioritarie per valore, relative allo stoccaggio del materiale. Viene invece riconosciuto un debito in relazione a beni prodotti, venduti a Gvl (e presumibilmente venduti a terzi) e si autorizza ad avviare il processo di merito.

Due figure agli antipodi quelle di Bernardo e Gianluca: il primo, 51 anni, pacato e dall'attegiamento equilibrato. Il secondo, invece, 54 anni, è una vera superstar dei social (44 milioni di follower su Instagram): balletti e ospitate nei locali di grido fanno parte del suo pane quotidiano, ben oltre il ruolo di un semplice imprenditore.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?