Freeman, la Fortitudo accelera. Anche Panni vicino alla conferma

La Fortitudo di Bologna cerca conferme per la prossima stagione: focus su Deshawn Freeman e lunghi italiani. Il mercato estivo è in fermento, con strategie delineate e trattative in corso. Sponsor tecnico confermato.

Freeman, la Fortitudo accelera. Anche Panni vicino alla conferma

Freeman, la Fortitudo accelera. Anche Panni vicino alla conferma

La speranza di conferma Freeman e la ricerca di lunghi italiani, merce rara per non dire rarissima in questo momento del mercato estivo. La Fortitudo continua a lavorare per chiudere, nel minor tempo possibile, la rosa da mettere a disposizione del neocoach Devis Cagnardi. Cagnardi, che oggi si sposerà, e che poi si prenderà qualche giorno di riposo, ha avuto la possibilità in questi giorni di parlare approfonditamente della situazione roster con il gm Nicolò Basciano e con il vicepresidente Teo Alibegovic decidendo insieme le strategie. Basciano, fulcro del lavoro della Effe per rafforzare l’organico in vista della prossima stagione, ha sulla propria scrivania una ventina di proposte arrivategli da agenti per giocatori disponibili. La situazione degli esterni appare fluida, Alessandro Panni è vicinissimo alla conferma, Gherardo Sabatini rimane conteso con l’Urania Milano, in stallo invece la trattativa per Michele Mian che non convince a pieno, ma in ogni caso la situazione degli esterni appare giorno dopo giorno sempre più delineata.

Esattamente l’inverso sottocanestro dove servono 4 elementi, una coppia americana titolare e possibilmente due buoni rincalzi italiani. L’ago della bilancia riguarda il futuro di Deshawn Freeman che la Fortitudo, a costo di un sacrificio economico, ma senza svenarsi, vorrebbe confermare, le parole di Teo Alibegovic alla presentazione di Cagnardi sono state chiarissime. Il mercato stelle e strisce dà ampio margine di manovra a Basciano che dovrà cercare un 4 all’altezza della situazione, anche se non è da escludere che si punti su di un giocatore meno perimetrale di quello che era Mark Ogden, e capace di giocare ala grande, ma al tempo stesso se occorre di prende il posto di Freeman come centro vero e proprio. Servono poi due lunghi italiani che completino il reparto e qui arriva il difficile, visto che il mercato dell’A2 sembra offrire davvero molto poco di interessante. Intanto la società continua a muoversi anche in ambito organizzativo e così nelle scorse ore è arrivata anche la conferma che il marchio spagnolo Joma sarà ancora lo sponsor tecnico della Fortitudo nella prossima stagione sportiva.

Filippo Mazzoni