La banca mobile è stata assaltata dai ladri nel weekend (foto Schicchi)
La banca mobile è stata assaltata dai ladri nel weekend (foto Schicchi)

Bologna, 24 settembre 2019 - Sono entrati da una porta antincendio sul retro e hanno portato via due delle tre casseforti presenti in banca, per un bottino da 33mila euro. Il colpo è stato messo a segno nel weekend, ma la responsabile della filiale della Bcc Felsinea di via Sigonio, zona Mazzini, se ne è accorta soltanto ieri mattina, quando è andata ad aprire l’ufficio dopo la pausa del fine settimana.

LEGGI L'AGGIORNAMENTO Ritrovate, vuote, le casseforti rubate alla Bbc Felsinea di via Sigonio

L’istituto di credito, in questi mesi, è in restauro e i locali della Bcc sono stati spostati temporaneamente in una struttura mobile: proprio questa è stata presa di mira dagli ignoti ladri che hanno agito nella notte tra sabato e domenica, servendosi presumibilmente di una porta che si trova sul retro del prefabbricato. Una volta dentro, hanno scardinato e portato via due cassaforti contenenti, complessivamente, 33mila euro. La banca mobile è dotata di un allarme e di un impianto di videosorveglianza: il primo, però, non è scattato, forse disattivato dai ladri prima di entrare in azione, oppure per problemi tecnici.

La responsabile , appena si è resa conto del furto, ha chiamato la polizia: in via Sigonio è arrivato così personale delle Volanti, della Squadra mobile e della Scientifica, per i rilievi, cercando impronte o altri elementi utili a individuare i responsabili. Da un primo sopralluogo non sono stati notati segni di effrazione: adesso la polizia ha acquisito i video della sorveglianza, che dovranno essere visionati per cercare di capire da quante persone fosse composta la batteria e in che modo i malviventi siano riusciti ad aprire la porta antincendio senza far scattare l’allarme collegato con vigilanza privata e forze dell’ordine. Sono stati anche acquisiti i video delle telecamere presenti in zona, per individuare il mezzo usato dai ladri per fuggire.