G7 Ambiente a Bologna, la città blindata
G7 Ambiente a Bologna, la città blindata

Bologna, 8 giugno 2017 - Nel cuore della città, in seguito allo spostamento della cena di gala organizzata in occasione del G7 Ambiente, da palazzo Re Enzo al Pilastro, dove si trova l'hotel Savoia Regency che ospita anche i lavori del vertice con i ministri internazionali, non ci sarà alcuna 'zona rossa'. Saranno comunque in vigore limitazioni al traffico da oggi a lunedì 12 giugno nella zona intorno all'hotel, come previsto da una nuova ordinanza del Comune di Bologna, su richiesta della Questura, per motivi di ordine e sicurezza pubblicaLa stessa Questura ha anche richiesto il divieto di circolazione dei pedoni in alcune strade e piazze.

In particolare, dalle 18 di oggi finché sarà necessario, è in vigore il divieto di transito sia dei veicoli che dei pedoni (eccetto residenti accedenti a proprietà private e autorizzati dalla Questura di Bologna) in via del Pilastro (da via San Donato a via Protche); via del Pilastro dal civico 1/10 al civico 3/13 (strada senza uscita); via San Donato (segue numerazione dal civico 169-3/4 al civico 175/5). Inoltre in via del Pilastro, sia dal civico 1/10 al civico 3/13 (strada senza uscita) e sia nel tratto da via San Donato a via Protche, sarà in vigore il senso unico alternato regolato a vista.

Sempre al Pilastro, è in vigore da oggi fino a cessate esigenze il divieto di sosta-rimozione forzata (compresi motoveicoli, ciclomotori e biciclette) nelle seguenti strade (e nelle strade ad esse confluenti per un tratto di 50 metri): via del Pilastro (da via San Donato a via Protche); via del Pilastro (dal civico 1/10 al civico 3/13, su ambo i lati); via Protche; via San Donato (segue numerazione dal civico 169-3/4 al civico 175/5, su ambo i lati); via San Donato (dallo svincolo della tangenziale a via del Pilastro su ambo i lati).

Nella giornata di domenica 11 giugno, dalle 6 alle 20, sarà in vigore il divieto di sosta-rimozione forzata (compresi motoveicoli, ciclomotori e biciclette) nelle seguenti strade (e nelle strade ad esse confluenti per un tratto di 50 metri): via Speranza (da via Fattori a via Spadini); via Signorini (da via Speranza al civico 15 su ambo i lati); via Vittoria (da via Speranza al civico 24 su ambo i lati).

VIE DEL CENTRO VIETATE AI MANIFESTANTI ANTI G7 - Il movimento ambientalista riunito nella sigla G7M, l'altro G-7, non potrà passare per le strade centrali di Bologna con il corteo di domenica pomeriggio, in particolare per le vie Ugo Bassi e Indipendenza, pedonali nei week-end e inserite nel percorso chiesto dagli organizzatori. La Questura ha prescritto ai manifestanti un itinerario che esclude le due strade dal percorso con partenza dal parco XI settembre e conclusione in piazza San Francesco. Gli ambientalisti però protestano e si appellano a "tutte le associazioni, i movimenti e i partiti perché queste prescrizioni vengano rimosse: vogliamo partecipare ad una manifestazione il più pacifica possibile", hanno detto in una conferenza stampa

G7 AMBIENTE: leggi il programma - Il menù della cena di gala