Gianluca Vacchi nel mirino della Finanza? Ma lui risponde: “Non è emerso alcun guadagno occulto dalle verifiche”

Il legale dell’imprenditore e influencer, avvocato Gino Bottiglioni: “E’ stata contestata solo un’imposta da 6mila euro sulla deducibilità dei costi”

Gianluca Vacchi

Gianluca Vacchi

Bologna, 9 marzo 2024 – Scende in campo anche Gianluca Vacchi coinvolto nell’indagine della Guardia di Finanza, insieme a Luis Sal e altri due influencer bolognesi, con il recupero a tassazione di ingenti cifre.  

Immediata la risposta, attraverso una nota del suo legale, avvocato Gino Bottiglioni. “Gianluca Vacchi – si legge – intende precisare che, ad esito di una verifica fiscale condotta dalla Guardia di finanza relativamente alla sua attività professionale artistica per i periodi di imposta 2017-2019, la maggior imposta accertata dai verificatori ammonta a circa 6mila euro e si riferisce, non a proventi occultati, ma a costi dei quali è stata contestata la piena deducibilità”.

“Null'altro risulta oggetto di notifica dalle competenti autorità con riferimento a quanto pubblicato - conclude la nota del legale - che deve pertanto ritenersi privo di fondamento”.