Gianni Morandi si racconta in tv parlando a Maurizio Costanzo
Gianni Morandi si racconta in tv parlando a Maurizio Costanzo

Bologna, 20 ottobre 2021 - Gianni Morandi si racconta in tv: è stato lui il primo ospite de 'L'Intervista' di Maurizio Costanzo, andata in onda ieri su Canale 5 dopo la lunga pausa forzata dovuta alla pandemia da Covid. Il 'ragazzo di Monghidoro' parla a cuore aperto: degli studi mancati, della morte dell'amico Lucio Dalla, delle critiche che lo hanno fatto soffrire, dell'amore per la musica ereditato dalla mamma, dell'amatissima moglie Anna.

L'artista emiliano, icona italiana in tutto il mondo con oltre 53 milioni di dischi venduti, non perde la sua semplicità: "Io ho fatto solo la quinta elementare. A Monghidoro non c'erano le scuole medie - rivela - Mio padre non mi mandò a frequentarle a Bologna perché stava a 42 Km. Diceva: 'Ti farò studiare io'. E mi faceva leggere. E quando il barbiere di Monghidoro mi portò da una maestra di Bologna che poi mi prese, lei mi disse: 'Se vieni a cantare con me, ti do anche 500 lire'. Avevo 13-14 anni. Allora mio padre, visto che portavo a casa due soldini, era contento. Però mi fece aprire un libretto al portatore: 'Adesso questi li tieni da parte e li tieni tu'". E con i primi soldi, racconta, comprò un frigorifero.

Non può non parlare della scomparsa di Lucio Dalla: "Quella mattina alle 10.25-10.30 mi chiama Ballandi e mi dice: 'Gianni, è morto Lucio'. Mamma mia, un colpo incredibile. Non me l'aspettavo. Una sofferenza enorme". E le critiche che lo hanno ferito: "Una volta dicevano che mi ero drogato. Andai a finire su tutti i giornali, i telegiornali".

Poi c'è la confessione sul corteggiamento serrato datto alla moglie Anna: quando si conobbero - lui era già separato da 18 anni da Laura Efrikian - Gianni le chiese il numero di telefono, ma lei glie lo diede sbagliato. Un 'depistaggio' che non scoraggiò Morandi: che per rivederla si presentò nell'ufficio in cui lei lavorava. Ma ci sono anche i dolori personali, da raccontare, come la perdita della prima figlia avuta da Laura: la piccola è morta subito dopo il parto. Ma Morandi, è un fiume in piena, racconta anche dell'ultimo incidente in cui si è ustionato le mani, da cui si è risollevato con la solita grinta di sempre.

Gianni Morandi con le mani ancora fasciate in ospedale

Gianni Morandi e Jovanotti: c'è anche Valentino Rossi nel video 'L’allegria'

E' il racconto di una vita, artistica e personale, un racconto intimo e schietto, come non fosse neppure davanti alle telecamere. La musica? L'ha amata fin da piccolo, grazie alla passione della sua mamma per Claudio Villa. Suo padre era un ciabattino e avrebbe voluto che anche lui lo fosse. Ma a 12 anni Gianni cominciava già ad esibirsi in pubblico e a soli 14 anni fondava la sua prima band "Gianni Morandi e il suo complesso". 

A inizio degli anni '60 pubblicava il primo disco "Andavo a 100 all'ora", cominciava a partecipare ai grandi show in tv ed a recitare nei musicarelli. Sul set di "In ginocchio da te" conosce la sua prima moglie Laura Efrikian. Da 19 anni è sposato con Anna Dan. È padre di tre figli: Marianna, Marco e Pietro e nonno di 5 nipoti tutti maschi.