ZOE PEDERZINI
Cronaca

Giuseppe Pesce, chi era il giardiniere morto nell’incidente a Bentivoglio

Giuseppe Pesce aveva 39 anni. Lascia una compagna e due figli piccoli. E’ finito nel canale di scolo all’uscita di una curva

Giuseppe Pesce è finito fuori strada con la sua auto

Giuseppe Pesce è finito fuori strada con la sua auto

Bentivoglio (Bologna), 9 aprile 2023 – Ancora sangue sulle strade della provincia bolognese. A perdere la vita, nella tarda serata di venerdì, a Bentivoglio, Giuseppe Pesce, giardiniere residente a Baricella. Pesce, che era originario della Sicilia e aveva appena compiuto 39 anni il 24 marzo scorso, lascia una compagna e i figli. Il più piccolo che aveva da poco compiuto un anno.

Approfondisci:

Incidente Bologna: morto sul colpo un 39enne di Baricella. Chi era la vittima

Incidente Bologna: morto sul colpo un 39enne di Baricella. Chi era la vittima

Ma torniamo ai fatti. Erano le 21.30. Giuseppe Pesce era a bordo della sua Peugeot 206 grigia e stava percorrendo la via Saletto in territorio di Bentivoglio, tra le frazioni di Saletto e Fabbreria. Ad un certo punto, poco dopo una curva, forse per una distrazione o forse per un malore, Pesce ha perso il controllo della macchina ed è uscito dalla sede stradale.

La Peugeot è andata dapprima ad impattare contro un muro di terra ed erba del canale di scolo che si trova a bordo della carreggiata, poi la macchina, come una trottola impazzita, ha proseguito la sua carambola sul campo poco distante, ribaltandosi più volte. Sul posto, avvisati da altri automobilisti che hanno assistito all’incidente, sono prontamente arrivati i sanitari del 118 con un’ambulanza ed un’automedica. I soccorsi, però, una volta estratto Giuseppe dalle lamiere dell’auto, non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Il 39 siciliano, infatti, era morto sul colpo.  

Sulla scena della tragedia sono, poi, sopraggiunti anche gli agenti della Polizia Locale Reno Galliera che hanno fatto tutti i rilievi di prassi, durati fino a notte fonda. Spetterà a loro chiarire ora cosa sia accaduto e cosa abbia portato all’incidente in cui Pesce ha perso la vita.

Giuseppe era originario di Paternò e dopo gli studi presso l’istituto alberghiero si era dedicato alla sua passione: quella del verde e dell’ambiente. Era, infatti, diventato un giardiniere da svariati anni. Lavorava per una società di Bentivoglio non tanto distante dal luogo dove è avvenuto il terribile schianto. Viveva con la compagna e i figli a Baricella.

Solo due settimane fa, a Medicina sulla San Vitale Ovest, la 35enne Flor Lasagni era rimasta vittima di un investimento mortale. La donna, che vagava a piedi al centro della carreggiata, era stata colpita in pieno verso le 23.30 da un’auto che procedeva da Medicina in direzione proprio della Bassa bolognese. Anche la 35enne peruviana era morta sul colpo e tutti i soccorsi erano risultati inutili.