Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
26 mag 2022

Graffiti a Bologna, Tonelli (Ascom): "Pronto intervento in nuove zone"

L’associazione commercianti e i patti di collaborazione del Comune: l’obiettivo è ripulire entro 48 ore "Estenderemo il servizio a Strada Maggiore, Quadrilatero, via D’Azeglio pedonale e piazzetta San Michele"

26 mag 2022
luca orsi
Cronaca
Giancarlo Tonelli, direttore dell’Ascom
Giancarlo Tonelli, direttore dell’Ascom
Giancarlo Tonelli, direttore dell’Ascom
Giancarlo Tonelli, direttore dell’Ascom

Bologna, 26 maggio 2022 - La guerra ai graffiti che imbrattano la città dura da anni. "Il nostro impegno continua e continuerà", assicura Giancarlo Tonelli, direttore dell’Ascom. "Da anni, ormai – spiega –, interveniamo per pulire e ripulire muri, portici, serrande e portoni nelle zone della città più colpite dal vandalismo grafico". Il sindaco Lepore annuncia un nuovo piano anti graffiti. Cosa ne pensa? "Bene. Le intenzioni sono buone. Con particolare attenzione alle zone in cui si trovano i portici Unesco. Noi siamo pronti, come sempre, a dare il nostro contributo concreto a tutela del bello, del decoro della città". Come? "Per esempio con l’adesione ai patti di collaborazione. Che coinvolgono associazioni di categoria e altre realtà economiche del territorio". Può spiegare? "Dopo la prima pulizia, operata dal Comune, come Ascom ci impegniamo a intervenire, nei tempi più rapidi possibile, per ripulire eventuali nuovi imbrattamenti". In quali zone interverrete? "Strada Maggiore, Quadrilatero, via D’Azeglio pedonale, piazzetta San Michele". Che cosa intende per ‘tempi più rapidi possibile’? "Penso a un servizio di pronto intervento immediato, che nell’arco di 48 ore cancelli scritte e tag". Ci sono già esperienze del genere? "Mi rifaccio a quanto già da tempo facciamo in Montagnola, in vicolo Facchini (insieme a commercianti e residenti), in via Guerrazzi e piazza Aldrovandi, in collaborazione con il Caab". Come vi siete organizzati, in questi anni? "Con interventi di aziende specializzate e con l’aiuto di volontari. In tanti, commercianti e residenti, nonostante le difficoltà e i costi, si sono prodigati, con grande spirito civico, per tenere la città pulita. Non solo il centro. Perché, purtroppo, il problema è da tempo presente anche in periferia". Comune e Soprintendenza prevedono l’utilizzo di particolari sostanze protettive. Serviranno? "È una soluzione che chiediamo da anni. Siamo soddisfatti che, finalmente, si sia arrivati al traguardo. Utilizzare ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?