Il sindaco di Castel Maggiore Belinda Gottardi
Il sindaco di Castel Maggiore Belinda Gottardi
Via libera a nuovi lavori pubblici e all’abbattimento degli abusi edilizi a Castel Maggiore, grazie alla variazione di bilancio che ha portato, come dice il sindaco Belinda Gottardi, alcune novità e importanti conferme. "E’ stata – spiega il primo cittadino - una variazione di bilancio non ordinaria. E grazie alla vendita di lotti comunali nella zona industriale abbiamo potuto confermare l’impegno per...

Via libera a nuovi lavori pubblici e all’abbattimento degli abusi edilizi a Castel Maggiore, grazie alla variazione di bilancio che ha portato, come dice il sindaco Belinda Gottardi, alcune novità e importanti conferme. "E’ stata – spiega il primo cittadino - una variazione di bilancio non ordinaria. E grazie alla vendita di lotti comunali nella zona industriale abbiamo potuto confermare l’impegno per rilevanti opere pubbliche. Mi riferisco alla connessione con la Nuova Galliera e con la mobilità ciclabile". In sostanza è stato confermato l’allargamento di via Lirone dalla Nuova Galliera con la realizzazione di una nuova pista ciclabile (per un investimento di 650.000 euro); ed è stato ridefinito l’importo dei lavori per l’allargamento di via Bondanello dalla Nuova Galliera con la realizzazione di una nuova pista ciclabile dal costo di 1.000.000 di euro.

"Prosegue inoltre – continua il sindaco - l’attività di miglioramento dell’efficienza energetica della illuminazione pubblica, con uno stanziamento per l’anno corrente di 180.000 euro. Inoltre, viene finanziato l’intervento di connessione della rete ciclabile di Castel Maggiore con quella di Bologna, tra Primo Maggio al quartiere Corticella. Si tratta di un intervento di poco meno di 30.000 euro, ma dal grande valore strategico e ambientale". A parere di Gottardi infatti finalmente sarà realizzata la connessione in sicurezza con Bologna e con la Bicipolitana 6 (che prosegue fino a Galliera).

"Le misure che abbiamo preso – afferma il sindaco -, sono state rese possibili dalla vendita di lotti di proprietà comunale che si trovano nella zona industriale, mentre la vendita di un alloggio Erp permetterà di ristrutturare la vecchia casa del custode del cimitero, ricavandone due alloggi da destinare ad emergenze residenziali. Infine, sono stati stanziati 40.000 euro per l’abbattimento di opere edilizie abusive. E’ davvero importante sotto il profilo dell’educazione civica anche l’abbattimento degli abusi edilizi: un messaggio chiaro e inequivocabile contro l’illegalità".

Pier Luigi Trombetta