Quotidiano Nazionale logo
26 apr 2022

Immobili comunali Bologna, il grande valzer dei bandi. Lega e FI: "Trasparenza"

Affitti e concessioni in scadenza, le opposizioni at taccano Venturi (Carroccio): "Niente premi agli amici". L’azzurro Stanzani: "Basta bluff"

rosalba carbutti
Cronaca
In via dell’Archiginnasio sono diversi gli immobili del Comune
In via dell’Archiginnasio sono diversi gli immobili del Comune

Bologna, 26 aprile 2022 - "Non possono esistere associazioni ’amiche’ e associazioni di serie B. I parametri devono unicamente essere la premialità legata al lavoro svolto e al rispetto delle regole. Ma, tristemente, fin troppe volte in città abbiamo visto accadere cose ben differenti...". L’affondo è di Giulio Venturi, consigliere e portavoce della Lega, in vista del grande valzer dei bandi per affitti e concessioni degli immobili comunali. Si tratta di decine di spazi, 67 già in scadenza o prossimi a scadere entro l’anno; almeno una cinquantina, invece, quelli che spostano l’orizzonte al 2023 e diverse decine nell’arco dei prossimi anni (è quanto risulta da un’interrogazione di Fratelli d’Italia in merito alla situazione al 31 dicembre 2021). Da qui, la preoccupazione delle opposizioni che temono "la vittoria dei soliti noti", come ha ricordato anche lunedì il capogruppo di Fratelli d’Italia, Francesco Sassone. Invoca trasparenza anche Nicola Stanzani, consigliere di Forza Italia: "Bandi e aste rischiano di non essere abbastanza trasparenti. E poi si dovrebbe superare la logica delle gare d’appalto a tutti i costi: la legge oggi offre altre strade ai Comuni. L’amministrazione, quindi, giochi finalmente a carte scoperte: solo così si possono evitare bluff...". Obiettivo dell’azzurro: partire dalla sussidiarietà circolare "che non dev’essere solo una delega da sbandierare nei convegni da Lepore e dalla delegata Cristina Ceretti, ma un criterio su cui basarsi anche per le assegnazioni degli immobili del Comune". Come fare, quindi? "Aprire al mondo delle imprese, alla società civile, alle realtà del terzo settore e, in un’ottica di co-programmazione e co-progettazione, assegnare gli immobili a chi mostra le carte migliori: cioè progetti davvero utili e innovativi... Solo così si eviterebbero sospetti sui cosiddetti ’bandi su misura’". Venturi, in merito ai contratti in rinnovo degli immobili comunali che a breve andranno a bando, indica due elementi da ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?