Imolesi giù dal podio al Sette Colli

Non ci sono squilli imolesi al Sette Colli. Martina Carraro conclude al quarto posto i 200 rana con il tempo di 2’’25’’57 che non vale il pass diretto per i Mondiali di Fukuoka. Al maschile, sempre nei 200, si registra il settimo posto di Stefano Saladini con il tempo di 2’13’’43 e il nono di Andrea Castello in 2’15’’49. Alessia Polieri chiude dodicesima in 2’12’’28 nelle batterie dei 200 farfalla, arrivando poi seconda nella finale B (2’10’’28) mentre chiude 29ª Asia Salvato in 2’17’’76. Nei 50 farfalla Michele Busa chiude 19° in batteria in 24’’10, poi decimo in finale B (24’’09) mentre Luca Todesco è 23° in 24’’19.

Si chiude così un’edizione del Sette Colli che resterà nel cuore all’Imolanuoto, che qui ha visto il suo campione Fabio Scozzoli chiudere una lunga e fruttuosa carriera internazionale. Un addio salutato nel migliore dei modi dal suo erede in vasca Simone Cerasuolo, vincitore dei 50 con un tempo che gli vale il pass diretto per volare a Fukuoka e affiancarsi così ai già qualificati Nicolò Martinenghi e il compagno di team Federico Poggio.

Luca Monduzzi