Bologna, 13 agosto 2020 - Non ce l'ha fatta l'uomo di 56 anni che era alla guida della Panda, la prima auto tamponata con grande violenza dall Tir questa mattina in tangenziale a Bologna (video). Luca Fini, 56 anni, era pompiere al Comando Vigili del Fuoco di Bologna con il grado di Capo reparto. In quel momento fuori servizio, era alla guida della prima auto che è stata tamponata dal un mezzo pesante (foto), ma nell'incidente a catena sono rimaste coinvolte anche altre due auto.

Da una prima ricostruzione, pare che le auto che stavano procedendo in autostrada abbiamo improvvisamente rallentato, forse a causa di alcuni cartoni presenti sulla carreggiata. Un camion - targa italiane e autista di origine albanese - non ha frenato in tempo, tamponando violentemente la Fiat Panda. L'urto è così violento che la Panda ha sua volta colpito l'auto che la precedeva, una Mini, e anche così con una terza vettura, un'Audi. La Panda di Luca Fini è stata stritolata tra i due mezzi ed è toccato proprio ai suoi colleghi pompieri estrarlo dall'abitacolo distrutto dell'auto. 

Fini era ancora vivo ed è stato portato in codice rosso al Maggiore: fin da subito si è capito che la sua vita era appesa a un filo. Un filo che si è purtroppo spezzato popche ore dopo. Feriti, ma con conseguenze lievi, anche le persone alla guida delle altre due auto coinvolte. Illeso il guidatore del Tir. La polizia stradale dovrà poi ricostruire l'esatta dinamica dello scontro. Il traffico è rimasto completamente bloccato per consentire ai soccorritori di operare in sicurezza, solo nella tarda mattinata la situazione è tornata alla normalità.

Luca Fini era entrato nel Corpo Nazionale dei vigili del fuoco il 2 agosto del 1991. Una carriera operativa passata principalmente nella sede centrale del Comando provinciale. Da una settimana era stato promosso al grado di Capo Reparto. Luca lascia una compagna e una figlia di undici anni.

false