La bici del ragazzo è stata sequestrata per le indagini
La bici del ragazzo è stata sequestrata per le indagini

Bologna, 28 febbraio 2020 - Non ce l'ha fatta Matteo Prodi, il ragazzo di 18 anni travolto ieri intorno a mezzogiorno in un terribile incidente stradale avvenuto sui colli all’incrocio tra via degli Scalini e via di Barbiano. Matteo, studente del liceo Fermi, era a casa a causa della chiusura delle scuole per l'emergenza Coronavirus.  Figlio di Giovanni, era nipote di Vittorio (ex presidente della Provincia di Bologna ed ex europarlamentare), uno dei fratelli di Romano Prodi.

IL RITRATTO 

Il ragazzo prima è volato sul parabrezza dell’auto, frantumandolo. Poi è finito sull’asfalto. L'impatto violentissimo con da una Toyota Hybrid è avvenuto mentre il ragazzo era in sella alla sua bici e pedalava sulle strade dei Colli. Matteo Prodi stava scendendo da via di Barbiano verso il centro quando l’utilitaria, svoltando in via degli Scalini, per motivi in corso di accertamento, l’ha travolto.

Il ragazzo è stato schizzato via dalla sella, finendo prima contro il parabrezza della macchina e poi a terra. Nella caduta, ha riportato traumi ritenuti fin da subito gravissimi. È stato subito soccorso dai sanitari del 118, allertati dall’automobilista, e trasportato d’urgenza all’ospedale Maggiore: qui è rimasto in Rianimazione per tutta la notte, ma gli sforzi dei medici sono stati vani. Nel primo pomeriggio è stato dichiarato morto.

Il conducente della Toyota è stato sottoposto dalla municipale al test con l’etilometro, come da prassi, e i due mezzi sono stati sequestrati. La polizia locale ha lavorato fino al pomeriggio sui rilievi dell’incidente, per capire l’esatta dinamica dello scontro ed eventuali responsabilità da parte dell’automobilista, preoccupatissimo per le condizioni del ciclista e sotto choc.

"Esprimo il mio dolore e il mio cordoglio per il grave lutto che ha colpito la vostra famiglia", è il messaggio all'ex premier Romano Prodi e a suo fratello Vittorio  inviato da Simonetta Saliera.