Bologna, arrestato dopo l'inseguimento (Fotocastellani di repertorio)
Bologna, arrestato dopo l'inseguimento (Fotocastellani di repertorio)

Bologna, 12 giugno 2019 – Alla guida ubriaco, senza patente e assicurazione; sfugge all'alt della polizia, sperona una Volante e innesca un inseguimento con a bordo della sua auto il nipote di 12 anni. Termina con l'arresto la folle notte di un bosniaco di 43 anni.

Tutto accade intorno alle 22.30 di ieri tra via Zanardi e via di Roveretolo, dove l'uomo non si ferma a un controllo di polizia. La fuga prosegue per alcuni chilometri fra le vie Selva di Pescarola e della Beverara. Dopo l'urto con la Volante abbandona la sua Fiat Punto in via di Roveretolo. Sceso dall'auto, cerca di dileguarsi a piedi e, stando a quanto si apprende, lancia il bambino al di là di una recinzione che lui stesso poi scavalca. Gli agenti lo raggiungono e lo bloccano dopo una colluttazione che costa a quattro poliziotti 15 giorni di prognosi. Il nipote, rimasto illeso, viene riaffidato alla famiglia.

Lo zio, invece, ora deve rispondere di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento dell'auto della polizia e guida in stato di ebbrezza, per essersi rifiutato di fare l'alcoltest. Diverse, inoltre, le sanzioni per essersi messo al volante con la patente revocata e con l'assicurazione scaduta.