Iperbole, blocco ai certificati da scaricare. Anche il ’guarda multe’ non accessibile

Il blocco di ieri al data center di Lepida a Ravenna ha causato il crash di servizi anagrafici e della Polizia Locale di Iperbole, il sito del Comune di Bologna. Il problema è stato parzialmente risolto nel tardo pomeriggio, con diversi disagi segnalati dalla cittadinanza.

Il blocco di ieri al data center di Lepida a Ravenna ha mandato in tilt una buona parte dei servizi di Iperbole, l’articolato sito del Comune di Bologna, che tiene dentro tantissime tipologie di servizi. Ieri, in particolare, sono andati in crash sia i servizi legati al settore dell’anagrafe, sia quelli legati alla Polizia Locale.

Per esempio, per larga parte della giornata non è stato possibile accedere a varie tipologie di certificati scaricabili online, oltre che a informative della Polizia Locale e a servizi a essa collegati, come l’utilizzatissimo ’guarda multe’ e altri sistemi per il pubblico che erano stati da poco implementati, al pari di quelli anagrafici. Il problema è stato in parte risolto nel tardo pomeriggio, con diversi disagi segnalati dalla cittadinanza. Tutto il sito del Comune è ancora ’down’, inservibile, al momento di chiudere la prima edizione del Resto del Carlino.

Il problema dei server è stato segnalato nella mattinata di ieri, quando i cittadini che cercavano di accedere a Iperbole si trovavano davanti una pagina bianca, con alcune scritte di errore. Trattandosi di un sabato, il crash dei siti ha creato meno problematiche di quante ne avrebbe potute creare di lunedì. Non è la prima volta che il sito del Comune di Bologna incontra questo tipo di difficoltà, era già capitato. Come era già capitato ad altri siti istituzionali di doversi ‘piantare’ di colpo, a causa anche di infiltrazioni di hacker, purtroppo frequenti.

pa. ros.