Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
25 mag 2022

La città abbraccia don Matteo: "L’uomo giusto"

Lodi bipartisan, dal Pd alle opposizioni. Mattarella: "Un prezioso punto di riferimento della società". Lepore: "Farà il bene del Paese"

25 mag 2022

"Il cardinale Matteo Zuppi sarà un prezioso punto di riferimento della società", le congratulazioni del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, per la nomina del nostro arcivescovo alla guida della Cei. Un calore che dal Colle arriva alla ’sua’ Bologna con lodi bipartisan.

Apre le danze il sindaco Matteo Lepore: "La città di Bologna si stringe con calore attorno a Don Matteo. Abbiamo imparato a conoscere da vicino il suo impegno pastorale, l’attenzione per gli ultimi e la cura per la nostra comunità. Zuppi saprà fare bene al nostro Paese". Sottolinea l’impegno con gli ultimi, il governatore dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini: "Da sempre vicino ai più deboli e fragili, è una figura di grande spessore e umanità, punto di riferimento costante per i fedeli, capace di parlare all’intera comunità bolognese e regionale".

Sulla stessa linea la vicepresidente della Regione, Elly Schlein, che gli augura "di proseguire al meglio nel suo impegno per ridurre le diseguaglianze". "È la persona giusta", la sintesi di Romano Prodi. Che aggiunge: "Ha un rapporto molto stretto con la città. A Bologna la gente mi chiedeva: non è che perderemo Zuppi?".

Per l’ex ministro e presidente di Ucid (Unione cristiana imprenditori e dirigenti), Gianluca Galletti, "Don Matteo è l’uomo giusto al posto giusto. Dialogo, solidarietà e mediazione sono le sue caratteristiche. E mai come in questi tempi queste sue sensibilità possono tornare utili non solo al popolo della Chiesa, ma a tutta la società". Auguri di buon lavoro dai leader nazionali di Pd, FdI, Lega e FI a quelli locali. Per il segretario regionale Luigi Tosiani "Zuppi ha saputo guadagnarsi la stima di tantissime persone, credenti e non", mentre la segretaria dem provinciale Federica Mazzoni parla di "riconoscimento meritatissimo, grande gioia e speranza per noi bolognesi". Auguri di buon lavoro dai deputati dem Andrea De Maria, Gianluca Benamati e Serse Soverini, mentre dal M5s ricordano il "lavoro accanto agli ultimi" la senatrici Michela Montevecchi e la consigliera regionale Silvia Piccinini.

Felicitazioni dal centrodestra con la sottosegretaria della Lega, Lucia Borgonzoni: "I miei più sentiti auguri di buon lavoro al cardinale Zuppi, un uomo sempre vicino ai più fragili che ne farà un punto di riferimento non solo per la comunità bolognese, in perfetta continuità con quanto svolto dal cardinale Gualtiero Bassetti, che ringrazio". Auguri anche dal deputato di Fratelli d’Italia Galeazzo Bignami: "Sono certo che saprà svolgere il proprio mandato con grande qualità e capacità e saprà valorizzare anche la nostra Bologna".

Per la capogruppo dei senatori azzurri Anna Maria Bernini "Zuppi è un prete di strada per una Chiesa che ha un nuovo lungo cammino di fede davanti a sè", mentre per il senatore Fi Andrea Cangini "farà bene grazie alla sua tempra morale e al suo spirito pratico". D’accordo la consigliera regionale FI Valentina Castaldini "certa che la sua opera sarà protetta dalla nostra cara Madonna di San Luca".

Apprezzamento per "l’autentica passione per la carità di Zuppi" da parte di Chiara Pazzaglia, presidente delle Acli. "Zuppi alla Cei è una certezza per tutti", le parole dei consiglieri di ’BolognaciPiace’ Samuela Quercioli e Gian Marco De Biase.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?