Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
12 mag 2022

La Regione innalza gli argini del Samoggia

Conclusi lavori per 4 milioni lungo il torrente fra Persiceto e Sala per evitare future alluvioni

12 mag 2022
Macchine operatrici modellano i nuovi argini del torrente Samoggia in una zona particolarmente a rischio per le inondazioni
Macchine operatrici modellano i nuovi argini del torrente Samoggia in una zona particolarmente a rischio per le inondazioni
Macchine operatrici modellano i nuovi argini del torrente Samoggia in una zona particolarmente a rischio per le inondazioni
Macchine operatrici modellano i nuovi argini del torrente Samoggia in una zona particolarmente a rischio per le inondazioni
Macchine operatrici modellano i nuovi argini del torrente Samoggia in una zona particolarmente a rischio per le inondazioni
Macchine operatrici modellano i nuovi argini del torrente Samoggia in una zona particolarmente a rischio per le inondazioni

Continuano i lavori di riqualificazione degli argini dei fiumi nella pianura bolognese da parte della Regione. Recentemente, nel territorio dei comuni di Persiceto e Sala, circa due chilometri e mezzo di argini del torrente Samoggia, sono stati ricostruiti. Ma non solo, perché è stata realizzata una barriera a protezione degli insediamenti abitativi e delle infrastrutture in caso di piena. Nel particolare gli argini sono stati rialzati e riqualificati in prossimità della località di Lorenzatico e l’intervento ha visto un investimento di circa 4 milioni e 160mila euro. La zona interessata dai lavori viene definita, nel Piano di bacino del Samoggia, come ad alta probabilità di inondazione.

Preceduto dai lavori sulle due nuove strade esterne al piede delle arginature e dallo spostamento di alcune infrastrutture, il cantiere recentemente concluso ha permesso il rialzo di oltre un metro di un tratto di argini a destra e a sinistra del torrente Samoggia. "Il progetto – spiega la Regione in una nota –, realizzato dall’Agenzia regionale per la sicurezza territoriale e la Protezione civile, ha previsto anche il ringrosso e lo spostamento verso la campagna delle sponde con la movimentazione di circa 300mila metri cubi di terra. Con l’occasione si è proceduto anche allo svaso di un tratto di circa cinque chilometri, aumentando così la capacità di deflusso del torrente. I lavori eseguiti rientrano nella più ampia strategia di interventi a tutela del territorio della pianura bolognese, bagnata da questo torrente". E sul tema, sempre per quanto riguarda il Samoggia, nella frazione de Le Budrie di Persiceto, la Regione sta realizzando la cassa di espansione ‘Le Budrie’. Si tratta di una struttura idraulica grande 90 ettari, con capacità di trattenuta di 6.3 milioni cubi di acqua.

p. l. t.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?