FABRIZIO CARCANO
Cronaca

L’Atalanta chiude il campionato. Obiettivo scavalcare anche la Juve

Alle 18 si recupera la partita contro la Fiorentina annullata il 17 marzo per il dramma di Joe Barone. Niente turnover: Gasperini, dopo il trionfo in Europa League, chiede ancora uno sforzo ai bergamaschi .

Capolinea. Il bus nerazzurro con il suo carico di entusiasmo e di vittorie, con un trofeo pesantissimo come l’Europa League, questo pomeriggio effettua la sua ultima fermata prima delle meritate vacanze. Alle 18 al Gewiss Stadium si recupera la gara contro la Fiorentina annullata il 17 marzo per il dramma di Joe Barone. Due mesi e mezzo fa era uno spareggio per la corsa Champions, adesso vale solo per la Dea che a 69 punti insegue un terzo posto che renderebbe ancora più speciale questa stagione fantastica.

Le squadre si presentano separate da 16 punti e da stati d’animo agli antipodi: la Viola ha perso ad Atene la terza finale in un anno solare, ad aprile era in corsa su tre fronti, ma perdendo la semifinale di Coppa Italia contro l’Atalanta e frenando in campionato ha finito per chiudere solo con un modestissimo ottavo posto che la qualifica alla prossima Conference League. Bilancio magro per i toscani, venerdì contestati dalla Curva Fiesole: a Bergamo sarà la partita del congedo per Italiano e diversi giocatori.

La Dea dopo aver conquistato il quarto posto domenica scorsa, battendo 3-0 il Torino, adesso vuole cogliere quest’ultimo obiettivo: scavalcare la Juventus, a 71, salendo a quota 72, per chiudere terza per la quarta volta dal 2019. Con un pareggio sarebbe quarto posto, per questo serve vincere. Per questo Gasperini per tutta la settimana ha tenuto sulla corda la sua squadra, senza allenatore la presa. Giocheranno i titolari: nella ripresa ci sarà spazio per le seconde linee meno utilizzate se il risultato lo consentirà. Dea che affronta questa gara come se fosse un’altra finale da vincere. Come chiesto anche dallo stesso presidente Antonio Percassi venerdì rivolgendosi ai suoi giocatori durante la premiazione in Comune parlando di "un altro scalino da salire". Quello dal quarto al terzo posto.

ATALANTA (3-4-1-2): Carnesecchi; Djimsiti, Hien, Scalvini; Hateboer, Pasalic, Ederson, Ruggeri; Koopmeiners, De Ketelaere; Scamacca. All: Gasperini.

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Kayode, Milenkovic, Ranieri, Parisi; Arthur, Bonaventura; Gonzalez, Beltran, Kouamé; Belotti. All: Italiano.