L'interno delle ex scuole Carracci
L'interno delle ex scuole Carracci

Bologna, 8 novembre 2018 - E’ un piano dei lavori pubblici da 190 milioni di euro quello che la Giunta ha approvato e che riguarda il trienno da qui al 2021. Per il prossimo anno, Palazzo d’Accursio, prevede cantieri per 91 milioni di euro tra cui scuole, infrastrutture come il Pontelungo e gli edifici individuati nell’ambito dei finanziamenti europei del Piano operativo nazionale Città Metropolitane.

Scuole
Nel piano spicca la stra-annunciata costruzione ex novo dell’elementare e della media Carracci, chiusa dal 2010. Qui l’investimento ammonta a 7 milioni di euro. Seguono la costruzione del nuovo polo scolastico (materna ed elementare) Tempesta; il miglioramento antisismico della media Lavinia Fontana (700mila euro) e la manutenzione straordinaria da 500mila euro dell’elementare Carducci.
 

Casa
Si prevedono 26 milioni di euro per la nuova edilizia pubblica attraverso la costruzione di un nuovo complesso nel comparto dell’ex mercato ortofrutticolo, lotto H, di cui sarà redatta la progettazione esecutiva nel 2019.
Nel 2019, inoltre, il Comune mette 2 milioni di euro per la riqualificazione delle case erp del comparto cosiddetto del quadrilatero (via Malvasia, Pier De’ Crescenzi, Casarini, dello Scalo) per cui sta partecipando ad un bando regionale.
 

Infrastrutture
Il piano conta interventi straordinari sul Pontelungo per 13 milioni di euro cui va aggiunto un altro milione che riguarda il ponte sul fiume Reno di viale Togliatti. La quota di manutenzione per il Global Service del patrimonio stradale e della segnaletica è di 6 milioni e 245 milioni di euro, mentre per lo sviluppo della rete ciclabile dal centro in direzione nord è a disposizione 1 milione e 290 mila euro e 800 mila euro per la rete ciclabile nel San Donato.
 

Edifici Pon Metro
Il Comune annuncia l’avvio dei lavori negli edifici individuati nell’ambito dei finanziamenti europei del Piano operativo nazionale Città Metropolitane e oggetto dei Laboratori di quartiere.
Si tratta della riqualificazione di diversi immobili e di interventi di miglioramento energetico e strutturale a Villa Serena, nell’ex bocciofila e nella palestra del Centro sportivo Barca, nella biblioteca Tassinari Clò e a Villa Spada, nella palestra del Centro sportivo Pizzoli, nell’edificio in via Fantoni 13 e nell’ex mercato San Donato. Per l’edificio Acer di via Portazza si procederà alla sua riqualificazione, mentre per immobili come il PalaDozza, la biblioteca Borges e il nido Coccheri i fondi europei serviranno per il miglioramento energetico.
Il prossimo anno, ulteriori cantieri riguarderanno la manutenzione di centri sportivi: l’ampliamento del Centro sportivo Arcoveggio (2 milioni di euro) e la riqualificazione dell’impianto sportivo Vasco De Gama (900 mila euro).