Lavoropiù, nuovo assetto. Presentata la holding

Fini confermato presidente, Freddi sarà il vice e guiderà la società di controllo. Superati per la prima volta i 200 milioni di fatturato: "Un risultato storico".

Lavoropiù, nuovo assetto. Presentata la holding

Lavoropiù, nuovo assetto. Presentata la holding

Durante l’Assemblea dei Soci, oltre all’approvazione del Bilancio, è stata confermata la presidenza di Enrico Fini, che continuerà "a presiedere Lavoropiù con l’obiettivo di consolidare i risultati raggiunti e di progredire nell’innovazione dei servizi offerti". Il Consiglio di amministrazione presenta così il seguente assetto: Enrico Fini con la carica di presidente, Giovanni Freddi in qualità di vice presidente, Tomaso Freddi in qualità di presidente onorario e Daniele Ottavi in qualità di consigliere delegato. La novità significativa è la costituzione di Lavoropiù Holding, di cui Giovanni Freddi sarà Presidente.

"Questa azione strategica riflette la compattezza della compagine sociale, interamente composta dalle famiglie Fini e Freddi, ognuna con una quota del 50% – si legge nel comunicato –. La stabilità degli assetti proprietari e la piena condivisione sulle future attività di sviluppo testimoniano la solidità e la visione comune per il futuro di Lavoropiù. La costituzione della holding rappresenta un passo significativo per Lavoropiù, che porterà numerosi vantaggi strategici e operativi. La nuova struttura permetterà una governance più solida e l’acquisizione di nuove opportunità di business. La holding favorirà lo scambio di know-how e best practices tra le diverse società del gruppo, stimolando l’innovazione e lo sviluppo di nuove soluzioni per i clienti".

"Sono profondamente onorato di assumere la presidenza della nuova holding – dichiara il neo presidente Freddi –. La struttura

solida e la condivisione di obiettivi tra le famiglie Fini e Freddi ci permetteranno di affrontare le sfide future con una base ancora più robusta". Per la prima volta nella sua storia, l’azienda ha superato i 200 milioni di fatturato. Il Bilancio 2023 si è chiuso con ricavi delle vendite e delle prestazioni pari a 204 milioni e 455.883 euro, con un incremento del 6% sull’esercizio 2022.

"Questo risultato storico è una chiara dimostrazione della dedizione e del duro lavoro di tutte le nostre persone – sottolinea Enrico Fini, presidente di Lavoropiù Spa –. Superare i 200 milioni di euro di fatturato segna un importante traguardo e ci motiva a continuare a innovare e a migliorare i nostri servizi. Come evincibile dal primo Bilancio consolidato della storia della nostra società, il contributo di Forpiù Srl è risultato molto significativo in termini di redditività, consentendoci di rafforzare l’offerta formativa e di garantire percorsi di aggiornamento e qualificazione sempre più in linea con le esigenze del mercato del lavoro".