Quotidiano Nazionale logo
19 apr 2022

L’ex elementare Marconi diventa locanda per gli escursionisti

La struttura ’Bed & Bike’ di Pontecchio si trova sul cammino della Via della Lana e della Seta e sulla grande Ciclovia del Sole

Escursioni in bici lungo il percorso della ciclovia del Sole
Escursioni in bici lungo il percorso della ciclovia del Sole
Escursioni in bici lungo il percorso della ciclovia del Sole

Da ex scuola elementare, a nido, sede di seggio elettorale e ora a "Bed & Bike", a locanda di ricovero per ciclisti in viaggio sul cammino della Via della Lana e della Seta e sulla grande Ciclovia del Sole. Questo il destino dell’edificio che a Pontecchio Marconi fino alla fine del secolo scorso era stata la sede delle ex scuole elementari intitolate al genio di Guglielmo Marconi, che in questa frazione vi aveva abitato a poche decine di metri, a Villa Griffone. Dopo alcuni anni di dismissione le ex scuole di Pontecchio subiranno una repentina trasformazione grazie all’arrivo da Roma di ben 711mila euro. Questa la cifra ottenuta dal Comune di Sasso, vincendo un bando della Regione Emila Romagna che ha premiato il progetto di rigenerazione urbana, steso dall’Ufficio tecnico comunale sull’edificio dell’ex-scuola. "Questo contributo – si legge in una nota del Comune – sarà integrato con altri 189mila euro, risorse provenienti dal bilancio comunale. Un impegno complessivo di 900mila euro che consentirà di recuperare e riqualificare un immobile in disuso da anni e l’area verde circostante. Ne sarà ricavato un Bed & Bike a servizio della rete ciclabile che comprende i vicini tracciati della Via della Lana e della Seta, della Ciclovia del Sole e il percorso ciclo-pedonale che, lungo la Porrettana, collega la frazione di Pontecchio a quella di San Biagio a Casalecchio".

Fino alla fine degli anni ’90 il fabbricato che accoglieva la ex Scuola Elementare "G. Marconi". Con la riorganizzazione del Piano scolastico provinciale nel 1995 la struttura cambiò destinazione e per qualche anno divenne scuola tecnica alberghiera. All’inizio degli anni 2000 venne riconvertita a nido part-time, con il nome di Nido Giraluna. Dal 2012 l’edificio è stato dismesso dall’utilizzo di nido ed è stato usato come sede elettorale per la frazione di Pontecchio. Inseguito a verifiche tecniche, effettuate nel frattempo, si scoprì che era necessario provvedere a interventi di miglioramento sismico dell’edificio e di sistemazione del tetto. Dal 2014 lo stabile ha così perso la funzione di seggio elettorale ed è stato a tutti gli effetti dismesso. "L’obiettivo di questo progetto di rigenerazione – si legge ancora nella nota del Comune di Sasso – è quello di potenziare l’offerta ricettiva con una struttura fruibile da cicloturisti ed escursionisti. Una riqualificazione condivisa con la Consulta di frazione che punta ad assegnare la gestione a imprese e coop sociali che nella loro mission includono i soggetti fragili e svantaggiati. Negli spazi dell’ex-scuola ci sarà posto anche per un’area attrezzata per il parcheggio, per il lavaggio e la riparazione delle biciclette, spazi di aggregazione, postazioni di ricarica bici elettriche e noleggio bici e materiale tecnico. Tutti nuovi servizi utili a promuovere la mobilità sostenibile sul territorio".

Nicodemo Mele

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?