Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 mag 2022

Bologna, condizionatori rotti in Liber Paradisus: dipendenti in smart working

Il Comune diffida la società Newco Duc: "Smart working fino al ripristino". Negli uffici ci sono 1.200 persone

24 mag 2022
rosalba carbutti
Cronaca
featured image
Gli uffici del Comune di Bologna in Liber Paradisus
featured image
Gli uffici del Comune di Bologna in Liber Paradisus

 

Bologna 24 maggio, 2022 - Guasto all’aria condizionata negli uffici del Comune di Bologna in piazza Liber Paradisus : per questo l’amministrazione ha deciso di consentire ai dipendenti di lavorare in smart working fino alla risoluzione del problema e, allo stesso tempo, di diffidare la proprietà dell’immobile, la società Newco Duc Bologna Spa presieduta da Rita Finzi (presidente anche di Marconi Express, la società del People Mover, mesi fa diffidata da Palazzo d’Accursio per i continui guasti alle navette).

Palazzo D’Accursio riferisce di aver "rilevato un guasto al sistema di condizionamento degli uffici comunali situati nelle torri di Liber Paradisus. A seguito della rilevazione del mal funzionamento – spiega una nota – è stata tempestivamente sollecitata la proprietà dell’immobile, la società Newco Duc Bologna Spa, ad attivarsi con i gestori degli impianti e ottenere un rapido ripristino del servizio di climatizzazione".

In attesa della risoluzione del problema "e visto l’aumento anomalo delle temperature di questo periodo – continua la nota – il Comune ha deciso di autorizzare un periodo straordinario di smart working per i dipendenti che lavorano negli uffici di Liber Paradisus, sino al ripristino del funzionamento degli impianti". La misura è "rivolta ai dipendenti in possesso dei requisiti che ne faranno richiesta, in aggiunta ai giorni di lavoro agile già accordati – precisa l’amministrazione – per consentire agli stessi di svolgere la propria prestazione lavorativa in tutta sicurezza".

Inoltre, il Comune sta valutando "ogni azione per tutelare la salute dei dipendenti e il rispetto del contratto".

Negli uffici in Bolognina lavorano 1.200 dipendenti e già da qualche giorno il condizionatore non funzionava bene. Ieri, il guasto definitivo che ha portato alla diffida. "Un atto dovuto, volto a sollecitare una risoluzione rapida del problema", si spiega in ambienti vicini a Palazzo d’Accursio. Se ancora non si parla di braccio di ferro, da più parti si ricorda il precedente del 2011 (il sindaco era Virginio Merola) , quando il Comune chiuse gli uffici per il caso legionella nelle vaschette di scarico degli impianti di aria condizionata.

Newco: "In attesa dell'intervento di Hera"

Il concessionario Newco Duc Bologna spa, proprietario dell'immobile in piazza Liber Paradisus, in cui hanno sede gli uffici comunali- fa sapere la società in una nota- "comunica di aver verificato il pieno funzionamento degli impianti di distribuzione gestiti dal proprio gestore Duc Gestione lo scorso 2 maggio, data concordata con Hera per la distribuzione dei fluidi freddi per la climatizzazione". Il guasto al sistema di condizionamento "è relativo a problematiche tecniche su entrambe le macchine frigo installate e gestite da Hera presso la centrale del Comune- continua Newco Duc- come comunicato dalla stessa Hera il 13 maggio. A seguito della rilevazione del mal funzionamento, Newco Duc Bologna spa ha immediatamente chiesto l'intervento di Hera per la risoluzione del guasto". Il 23 maggio, la multiutility "ha informato che i problemi riscontrati sulle macchine frigo sono in via di risoluzione, ma sono emerse ulteriori anomalie che richiedono l'intervento della casa madre unitamente a tecnici specializzati", continua la nota, quindi "il concessionario resta ancora in attesa di un urgente intervento risolutivo da parte di Hera".

 

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?