Casalecchio di Reno (Bologna), 9 luglio 2020 - Una ragazzo pachistano di 21 anni residente a Bologna è morto annegato poco pranzo nelle insidiose acque del fiume Reno nel tratto davanti al Lido e vicino alla Chiusa.  I vigili del fuoco l'hanno cercato a lungo con i sommozzatori e l'elicottero (video) che ha sorvolato la zona nella speranza di trovarlo ancora vivo. Ma i soccorsi si sono rivelati inutili.

Il ragazzo era al Lido assieme a un gruppo di amici. Va ricordato che fare il bagno nel Reno è espressamente vietato: proprio in quella zona, infatti, c'è la Chiusa - antica opera di ingegneria idraulica - che crea una corrente molto pericolosa. Gli amici hanno raccontato di avere visto il loro amico scomparire tra le acque del Reno e hanno subito allertato i soccorsi (foto). Ma nulla è valso a salvare la vita al giovanissimo straniero. Oltre ai pompieri, sono intervenuti anche i carabinieri e le autorità giudiziare, oltre a esponenti del Comune di Casalecchio. La zona non è nuova a questa genere di tragedie.

false