GABRIELE MIGNARDI
Cronaca

Bologna: "I lupi hanno sbranato la mia cagnina Stella"

Ennesima aggressione a un animale d’affezione, il racconto di Matteo Pasqui: "Ho sentito la colluttazione e poi il suo ultimo guaito"

La cagnolina Stella

La cagnolina Stella

San Benedetto (Bologna), 29 dicembre 2022 – Prima un abbaiare inquieto, poi un guaito disperato, il fracasso di foglie e rami spezzati e poi il silenzio. Stella era uscita come tutte le sere per una passeggiata sul limitare del bosco accompagnata dal suo padrone, Matteo Pasqui, artigiano di San Benedetto Val di Sambro. Ma da quella passeggiata la cagnolina meticcia non è più rientrata: inghiottita nel buio e nella nebbia fitta, vittima di una predazione avvenuta a dieci metri dalla sua casa. "Sono settimane che qui attorno si aggira una coppia di lupi. Li ho visti più volte traversare lo stradello, la telecamera a raggi infrarossi li ha inquadrati muoversi di notte. Non ci sono altre spiegazioni. Ho sentito già altri casi", racconta l’artigiano che abita a Madonna dei Fornelli, in località Masera.

Approfondisci:

Come difendere gli animali domestici dai lupi, i consigli della polizia provinciale

Come difendere gli animali domestici dai lupi, i consigli della polizia provinciale

Il fatto è avvenuto alcune sere fa: "La nostra Stella era una meticcia, di piccola taglia, viveva con noi da quasi tredici anni e d’abitudine la sera l’accompagnavo fuori a fare i suoi bisogni e un giretto intorno a casa. Zona che conosciamo come le nostre tasche. Anche quella sera l’ho liberata. Lei non si allontana mai più di tanto, c’era buio ma sentivo i suoi movimenti. Mi sono fermato e l’ho sentita prima abbaiare, poi quel bruttissimo guaito di terrore, ce l’ho ancora dentro, il suo ultimo segno di vita. Ho preso un bastone, sono andato in quella direzione, ho chiamato Stella, ma inutilmente. Non mi sono addentrato nel bosco, mi è venuto in mente che nella vicina strada per Cedrecchia hanno avvistato e ripreso un piccolo branco di lupi. Qui ce ne sono tanti, bisogna stare attenti!".

E forse non è un caso se proprio oggi alle 17,30 nella biblioteca di San Benedetto, la polizia locale della Città metropolitana incontrerà la cittadinanza per parlare del ‘ritorno del lupo nel territorio bolognese: conoscerne il comportamento per affrontare le criticità’. "Obiettivo dell’incontro – si legge nella comunicazione della Città Metropolitana – è la condivisione di alcuni consigli e accorgimenti pratici per contenere o azzerare gli effetti del comportamento dei lupi verso la zootecnia o la tenuta degli animali di affezione". Un problema sottolineato anche pochi giorni fa da presidente di Confagricoltura Bologna, Guglielmo Garagnani: "Le predazioni di cani da parte del lupo sono in crescita e i piccoli allevamenti sull’Appennino stanno chiudendo. L’equilibrio naturale è saltato. Bisogna ripristinarlo".