Quotidiano Nazionale logo
3 mag 2022

Madonna di San Luca Bologna 2022, quando scende

Dopo due anni di pandemia torna la processione. Appuntamento il 21 maggio in via Indipendenza: gli eventi e gli orari delle messe

massimo selleri
Cronaca
featured image
Madonna di San Luca, processione in epoca pre Covid

Bologna, 3 maggio 2022 - La sacra immagine della Beata Vergine di San Luca scenderà in città sabato 21 maggio e tornerà nel santuario domenica 29 maggio. Dopo due anni in cui le norme per contrastare la pandemia hanno impedito lo svolgersi della processione, quest'anno si tornerà al programma tradizionale con i fedeli che accompagneranno l'icona della Madonna da porta Saragozza alla Cattedrale nel pomeriggio del sabato, mentre svolgeranno il percorso inverso la domenica. C'è da chiedersi se, come da tradizione, con la discesa dell'immagine della Vergine cominceranno a scendere dal cielo anche le gocce di pioggia. Sicuramente, molti bolognesi prepareranno l'ombrello.

Il programma sarà reso noto nella giornata di domani e per ora il punto fisso è la santa messa di domenica 22 maggio che sarà celebrata dal nuovo vescovo di Reggio Emilia, monsignor Giacomo Morandi. Sabato l'arrivo in via Indipendenza è previsto per le ore 19, mentre deve ancora essere stabilita la partenza da Porta Saragozza. Durante i giorni feriali il programma prevede la celebrazione della messa alle ore 7.30, 9.00, 10.30, 12.00, 16.00, 17.30, la recita del rosario alle 15.00 e il vespro alle ore 17.00, mentre la celebrazione delle 19.00 è riservata ai vicariati cittadini.

Il programma

Sarà un anno all'insegna della normalità, in cui la settimana della Madonna di San Luca rispolvera le vecchie tradizioni. In attesa del programma ufficiale, la scaletta degli eventi normalmente, prima della pandemia, prevedeva al sabato l'arrivo dell'immagine della Madonna a Porta Saragozza intorno alle 18 con l'accoglienza dell'Arcivescovo. Alle 21, invece, l'ncontro con i giovani per un momento di preghiera.

La domenica, normalmente, l'Arcivescovo celebra la messa episcopale in Cattedrale alle 10,30. Evento seguito, nel pomeriggio, dal pellegrinaggio degli ammalati adavanti all'immagine. L'altra messa si celebra di consueto il martedì alle 17,30 con le religiose. 

Il mercoledì è dedicato ai Primi vespri delle 16,30 oltre alla processione con la Madonna, guidata dall'Arcivescovo. Poi, la benedizione alla città e alla diocesi, seguida dalla Santa messa.

Il giovedì normalmente prevede il ritiro diocesano del clero e poi, intorno alle 11 la concelebrazione della messa. La sera invece Rosario delle famiglie davanti all'immagine della Madonna.

Fitto il programma della domenica, che prevede solitamente il ritorno della Madonna al Santuario. Si parte con la messa episcopale della mattina in Cattedrale, poi i vespri delle 16,30. La processione verso il Colle viene guidata dall'Arcivescovo e prevede una benedizione a porta Saragozza, detta anche porta Mariana. Poi la salita finale fino al Santuario. 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?