Bologna, 16 novembre 2019 - Le malattie andrologiche spiegate ai ragazzi delle scuole superiori. È il progetto di educazione sanitaria ‘Pianeta Uomo’, pensato dal distretto regionale del Rotary, insieme alle istituzioni, alle aziende ospedaliere e all’università. 

Un momento di formazione per gli adolescenti: mentre le ragazze si rivolgono normalmente al proprio ginecologo sin dai 14 anni, meno del 5% dei maschi fa un controllo dall’andrologo prima dei 20: un problema culturale per un tema che è ancora un tabù.

Un’equipe di specialisti ha spiegato ai ragazzi le principali malattie andrologiche, dal tumore al testicolo alla varicocele, passando per le malattie sessualmente trasmissibili.

Gli studenti hanno scoperto quali sono i comportamenti scorretti che possono portare alla sterilità maschile, su tutti l’utilizzo di sigarette, alcol e droghe. Il consiglio dei medici: “Alimentazione bilanciata e attività fisica regolare, ma soprattutto la prevenzione: troppo spesso i ragazzi non sono abituati ad avere un contatto con la sanità come le loro coetanee”.

L'iniziativa è stata portata avanti dalla SIU (Società italiana di urologia) e dalla SAMUR (Studi avanzato di malattie urologiche).