Malori al 118, le indagini. Vertice tra Ausl e operatori

Bologna, al Maggiore un confronto per dare sostegno dopo i sette casi denunciati. Cgil, Cisl e Uil: assemblea con i dipendenti della centrale dei trasporti.

Bologna, 4 novembre 2023 – Confronto all’ospedale Maggiore tra i vertici dell’Azienda Usl – tra i presenti Lorenzo Roti, direttore sanitario, e Giovanni Gordini, direttore del Dipartimento di emergenza – e gli operatori della centrale operativa 118. Al termine è stato deciso che più avanti sarà organizzato un altro incontro. Il momento non è facile, dopo che si sono registrati sette casi di malesseri sospetti negli ultimi quattro mesi tra gli operatori, episodi che hanno riguardato anche due elicotteristi.

Malori al 118, le indagini. Vertice tra Ausl e operatori
Malori al 118, le indagini. Vertice tra Ausl e operatori

"Abbiamo fatto delle indagini di tipo ambientale all’interno della struttura e questi indagini hanno dato esiti negativi rispetto a possibili fonti di inquinamento per cui abbiamo investito del problema la Procura per eventualmente accertare altri tipi di problemi", ha spiegato nei giorni scorsi Paolo Bordon, direttore generale dell’Ausl, aggiungendo anche che "certamente non è un momento facile: ci sono stati sette episodi nell’arco di poco tempo creando inquietudine in quegli operatori che svolgono una funzione strategica". L’Azienda, infatti, ha messo a disposizione gli psicologi per dare sostegno agli operatori. Sotto esame è finito anche uno psicofarmaco che in dosi eccessive produrrebbe gli effetti riscontrati.

Intanto, il personale della centrale operativa unificata per la gestione dei trasporti sanitari la scorsa settimana ha scritto una lettera ai sindacati del comparto, in particolare ai delegati sindacali dell’Ausl, per "il mancato riconoscimento dell’indennità per i dipendenti della centrale operativa trasporti sanitari" e in cui si sottolinea che "il riconoscimento di questa indennità è di vitale importanza per garantire un equo trattamento dei dipendenti che ogni giorno lavorano con impegno e dedizione e in quanto la centrale è pienamente inserita nella rete dell’emergenza urgenza" e per questo "ci aspettiamo che l’azienda rispetti gli operatori, creando un clima di fiducia e soddisfazione nell’ambiente lavorativo".

Così lunedì scorso Giuseppe Santella (Fp Cgil), Michele Vaira (Fp Cisl) e Massimo Aufieri (Uil Fpl) hanno indetto "un’assemblea sindacale unitaria rivolta al personale assegnato alla Cou dall’Ausl". L’incontro è in programma mercoledì 15 nell’aula sindacale Rsu dell’ospedale Maggiore.

Tra i temi che saranno affrontati, "il ruolo della Cou nell’ambito della riorganizzazione della rete emergenza urgenza", l’indennità, tema che aveva portato alla lettera, e le "varie ed eventuali".

Nell’ultimo punto, osserva Vaira, "potrebbero essere inseriti anche i problemi degli operatori in seguito ai malori che sono accaduti, chiederemo quale è il clima e il supporto sindacale che possiamo dare a loro tutela affinché lavorino in sicurezza".

red. cro.