Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
24 mag 2022

Simona Ventura, la mamma operata al Rizzoli di Bologna. Il "grazie" ai sanitari

Il post Instagram della conduttrice tv: "Ringrazio l'equipe del prof Zaffagnini, Roberto Furia e tutto lo staff del consorzio Colibrì"

24 mag 2022
giorgia de cupertinis
Cronaca
featured image
Bologna, Simona Ventura ringrazia lo staff del Rizzoli
featured image
Bologna, Simona Ventura ringrazia lo staff del Rizzoli

Bologna, 24 maggio 2022 - “Ora posso tirare un sospiro di sollievo”. Lo spavento, lo mette nero su bianco, è stato tanto. Ma ora, dopo più di un mese e mezzo, Simona Ventura può finalmente riabbracciare la madre Anna Pagnoni, classe 1939, tornata a casa  dopo un lungo ricovero all’ospedale Rizzoli causato dalla rottura del femore. Una buona notizia che la stessa conduttrice non ha esitato a riferire sui social, ma non senza prima ringraziare l’equipe medica che, nel cuore di Bologna, si è occupata di mamma Anna.

“Il 1  aprile 2022 (mio compleanno) mia mamma è caduta e le si è rotto il femore (per la terza volta) - scrive - . Al di là dello spavento ieri (dopo più di un mese e mezzo) è tornata a casa. Voglio ringraziare sia l'equipe del prof Zaffagnini dell'Ospedale Rizzoli, che l'aiuto fondamentale di Roberto furia e di tutto lo staff del Consorzio Colibrì per l'assistenza costante. Brava mamma Anna Pagnoni, non hai mollato mai! Ve lo trasmetto poiché noi (certo, io compresa) dobbiamo stare più vicino ai nostri genitori. Sono fonte di esperienza e di amore”.

Così, oltre alla felicità di poter finalmente stringerla di nuovo a sé e archiviare un brutto ricordo, nel cuore della conduttrice si fa ora spazio una profonda gratitudine, rivolta a chi con professionalità e gentilezza ha consentito il suo ritorno a casa, così come filmato e postato sui social per immortalare la gioia del momento. Tra i tag, oltre alla pagina del Rizzoli e la menzione del prof Zaffagnini, anche quello del Consorzio Colibrì, realtà bolognese che raggruppa e rappresenta ventuno strutture operanti nei settori ospedaliero e socio-sanitario a livello regionale.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?