Mantova di un altro pianeta . Pro Patria, ansia da “big“

Il Mantova di Davide Possanzini batte la Pro Patria 3-1, confermando la sua marcia verso la Serie B. Una vittoria meritata grazie ai gol di Bragantini, Fiori e Radaelli, nonostante il tentativo di reazione degli ospiti con il gol di Pitou.

Mantova di un altro pianeta . Pro Patria, ansia da “big“

Mantova di un altro pianeta . Pro Patria, ansia da “big“

di Luca Marinoni

MANTOVA

Il Mantova di Davide Possanzini non sbaglia un colpo: 3-1 alla Pro Patria. Prosegue la corsa verso il grande sogno Serie B. Secondo stop per gli ospiti, dopo quello col Padova, in un 2024 che era iniziato con cinque vittorie e un pareggio. La sfida con i Tigrotti era sicuramente temuta alla vigilia da parte dei virgiliani. Ma i biancorossi hanno saputo indirizzare il match nel verso desiderato sin dai primi minuti.

Partenza rabbiosa: bravo Bragantini a scagliare dal limite dell’area la precisa conclusione che trafigge Mangano. Gli ospiti cercano di reagire, ma il vantaggio carica ulteriormente il Mantova che continua nella sua pressione. Fiori e Bragantini vanno ancora al tiro, mentre Festa non viene mai chiamato in causa. Gli sforzi della compagine di mister Possanzini portano al meritato raddoppio. Tocca a Fiori trovare il varco giusto per scagliare la sventola che batte il portiere della Pro Patria. Lo stesso Fiori, ben lanciato da Galuppini, va vicino al tris solo 3’ più tardi, ma il primo tempo si chiude senza altre segnature. In avvio di ripresa la squadra di Colombo cerca di riaprire la contesa, ma sono ancora i biancorossi ad andare in rete al 24’ con Radaelli: tris che pone anzitempo in bacheca la vittoria del Mantova e rende utile solo per le statistiche il gol di Pitou, per il definitivo 3-1.