Bologna, il dentista Mauro Caldari è morto durante un safari (foto Afp)
Bologna, il dentista Mauro Caldari è morto durante un safari (foto Afp)

Bologna, 26 febbraio 2019 - Stavano andando a vedere gli elefanti, quando il pick-up su cui viaggiavano ha preso una buca e si è ribaltato. È morto così sabato, durante un safari nel nord del Benin, Mauro Caldari, 60 anni, noto dentista bolognese, già docente universitario e tra i fondatori dell’associazione Bimbotu, di cui aveva anche scritto l'inno.

Leggi anche: Il fratello. "Se n’è andato facendo ciò che amava"

Caldari era in vacanza in Africa assieme alla moglie Doriana: stavano viaggiando sul tettuccio del pick-up, non erano  in carovana, ma in escursione soli con l’autista. Il guidatore ha perso il controllo del cassonato, che procedeva a velocità sostenuta sullo sterrato, forse a causa di un grosso masso o di una buca. E si è ribaltato. Nell’incidente, Caldari ha battuto la testa, riportando un trauma gravissimo. E l’ospedale più vicino, l’Hospital Saint Jean de Dieu, un ospedale italiano del Fatebenefratelli, dove è stato trasportato, si trovava a Tanguieta, distante quattro ore di auto.

Quando lo staff medico, guidato da un frate chirurgo, lo ha preso in carico, per lui non c’era già più niente da fare. Il dentista lavorava nello studio di via Iacopo Barozzi con il fratello e nella clinica odontoiatrica dell’università, in via San Vitale. La sua morte ha destato grande commozione tra tutti quelli che lo conoscevano.