Quanto costano le case a Bologna
Quanto costano le case a Bologna

Bologna, 9 marzo 2021 - Nell’anno del Covid-19, non si è fermata la ricerca di case a Bologna. E gli appartamenti in periferia, sul fronte delle quotazioni iniziali, hanno vissuto una rivincita. È quanto emerge da uno studio condotto da Casa.it sulla base degli annunci pubblicati – e ricercati – sul portale delle compravendite immobiliari.

Il report mostra come nel 2020 le ricerche di appartamenti in città siano aumentate, ma a scalare: erano più che raddoppiate (+125%) nel primo trimestre dell’anno rispetto al primo trimestre 2019, mentre la crescita era scesa al +36% nel quarto trimestre. Con il passare dei mesi, l’interesse si è spostato dalle aree di maggior pregio (centro storico e zona collinare) alla cintura esterna sud.

E nell’ultimo trimestre, l’interesse maggiore di chi era alla ricerca di una casa si concentrava su Costa-Saragozza, che aveva il 41% in più di ricerche rispetto alla media cittadina. A seguire, le zone più ricercate erano Santa Viola (+32% rispetto alla media), Lame-Pescarola (+30%), Borgo Panigale-Aeroporto (+26%), San Donato-Pilastro (24%).

C’entra il lockdown in questo cambio di interesse? Non solo, secondo Casa.it: "L’esigenza dei bolognesi di volere cercare soluzioni abitative che garantiscano spazi all’aperto, ambienti più grandi, e zone con spazi verdi era già visibile nella città ben prima del lockdown".

Guardando al triennio 2018-2020, insiste il report, "è stato rilevato che la zona periferica, come per esempio Borgo Panigale-Aeroporto, è da anni una zona molto ricercata dai bolognesi e in tutti i trimestri ha sempre avuto un livello di ricerche superiore alla media cittadina. Altra zona in forte espansione è quella della Bolognina, un quartiere in continua evoluzione".

Nel quarto trimestre la tendenza si è fatta molto marcata. E così, se le ricerche in zona Costa-Saragozza sono più che quadruplicate rispetto agli ultimi tre mesi del 2019 (+326%), sono esplose anche nelle zone Lame-Pescarola (+230%), Mazzini-Foscolo (+214%), Corticella (+195%).

Il maggior interesse però non si riflette nella vendita più rapida: gli annunci in zona Borgo Panigale-Aeroporto e a Corticella durano 57 giorni, quelli in Zona Saffi e sui Colli rispettivamente 5 e 10. I prezzi vedono ancora grandi differenze tra quartieri: una casa sui Colli viene proposta a 4.090 euro al metro quadrato, una in Bolognina a 2.583 e una in zona Borgo Panigale-Aeroporto a 2.287.

Ma le quotazioni si impennano proprio abbandonando le zone di pregio: in Bolognina, nel quarto trimestre 2020, il prezzo medio al metro quadro è salito di quasi il 25% su base annua e una crescita simile si è registrata a Borgo Panigale, mentre in zona Colli l’aumento è stato molto più contenuto (circa del 5%). E in zona Galvani-Santo Stefano si è addirittura segnato un calo vicino al 10%. Insomma, i prezzi degli annunci tendenzialmente aumentano di più dove le case costano meno.