Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
30 mag 2022

Bologna piange monsignor Vecchi. "Era un uomo venuto dal popolo"

Il ricordo delle istituzioni, da Lepore a Bonaccini, passando per deputati e senatori di ogni schieramento. Oggi la camera ardente in Curia, dalle 10 alle 19. Domani i funerali in cattedrale, celebrati dal cardinale

30 mag 2022
BOLOGNA Corteo Madonna di san Luca processione in san Petronio
Monsignor Vecchi Vecchi nel corteo che mercoledì ha portato la Madonna di San Luca
BOLOGNA Corteo Madonna di san Luca processione in san Petronio
Monsignor Vecchi Vecchi nel corteo che mercoledì ha portato la Madonna di San Luca

Bologna, 30 maggio 2022 - È trasversale il cordoglio espresso dalla città per la scomparsa di monsignor Ernesto Vecchi, deceduto sabato sera nella sua abitazione a causa di un malore. I fedeli e i bolognesi che vorranno rendergli omaggio potranno farlo già da oggi, dalle 10 alle 19, nella camera ardente che si terrà in Curia, nella sala Bedetti, in via Altabella 6. Il funerale, invece, si terrà domani alle 10 in Cattedrale, celebrato dal cardinale Matteo Zuppi. Il ricordo di monsignor Vecchi è stato commosso e unanime per tutta la giornata di ieri, a testimonianza di come il religioso fosse stato in grado di parlare a tanti mondi diversi e conquistarne la fiducia, la stima e l’affetto. "Con monsignor Vecchi – sottolinea il senatore Pier Ferdinando Casini – se ne va una parte della storia della nostra città e della Chiesa bolognese. Per questo lo piangiamo con grande nostalgia ricordando questo uomo del popolo, venuto da Decima di San Giovanni in Persiceto e arrivato ai vertici della nostra diocesi, con una grande umanità e con una fede profonda. Ha saputo parlare con tutti e ha svolto un encomiabile servizio alla nostra comunità: ho ancora negli occhi l’immagine del Congresso eucaristico alla presenza di Giovanni Paolo II che volle complimentarsi con monsignor Vecchi per una regia e un’organizzazione encomiabili. Memoria di avvenimenti del passato che, grazie a lui, hanno fatto onore a Bologna e ai bolognesi". Non è mancato il pensiero del presidente dell’Abi, Antonio Patuelli: "La scomparsa di monsignor Vecchi, vescovo ausiliario emerito, è una grave perdita anche sotto il profilo culturale ed umano. La sua spiccata umanità, evidente in ogni sua attività, trovava sintesi nel suo domenicale articolo sul Carlino che rappresentava ben più di una riflessione, con il suo spirito e i suoi ragionamenti coinvolgenti. Non lo dimenticheremo" ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?