Rimangono chiusi i centri commerciali nel weekend
Rimangono chiusi i centri commerciali nel weekend

Bologna, 5 dicembre 2020 – Con il ritorno dell'Emilia Romagna in zona gialla da domenica, cambiano le regole sulle aperture dei negozi. Un argomento molto sensibile, visto che si avvicinano le feste e Natale. Se fino ad oggi, infatti, i negozi dovevano chiudere alle 20, i centri commerciali non potevano rimanere aperti nel weekend e non ci si poteva spostare da un Comune all'altro per lo shopping, da domani, 6 dicembre, ci saranno dei cambiamenti.

Nuovo dpcm scuola: il calendario scolastico in Emilia Romagna - Contagi Covid oggi, bollettino Coronavirus 5 dicembre. Dati Italia ed Emilia Romagna

Con la zona gialla cambiano le regole su spostamenti e ristoranti. È possibile uscire dal proprio Comune, senza doversi preoccupare dell'autocertificazione. Non è più valida nemmeno l'ordinanza regionale, in vigore fino alla settimana scorsa, che imponeva regole di apertura diverse a seconda che le strutture commerciali fosse di medie o grandi dimensioni.

Negozi chiusi

Nelle giornate festive e prefestive devono tenere le serrande abbassate le seguenti categorie: centri commerciali, gallerie commerciali, parchi commerciali, mercati copertiaggregazioni di esercizi commerciali ed altre strutture ad essi assimilabili, come gli outlet, sia quelli al chiuso sia a cielo aperto e tutti i negozi presenti al loro interno. Non ci sono differenze per strutture che abbiano medie o grandi dimensioni. 

Le uniche eccezioni, cioè le categorie che possono rimanere aperte anche all'interno di queste strutture sono: farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, edicole, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici e tabacchi.

Negozi aperti

Riaprono anche il sabato e la domenica poi tutti i negozi di vicinato e le grandi superfici di vendita monomarca che hanno un unico edificio a propria disposizione, favorendo così lo shopping natalizio. Via libera dunque a grandi e mega negozi come l'Ikea e gli altri marchi di arredamento, negozi di elettronica o specializzati in sport, concessionarie di automobili.

Fino al 6 gennaio 2021, tra altro, l'esercizio delle attività commerciali al dettaglio dal lunedì al venerdì, è stata allungata fino alle 21.