Marco Belinelli
Marco Belinelli

Bologna, 16 settembre 2014 - "Marco Belinelli l'americano e' in realta' Marco il bolognese: profondamente legato alla terra dove e' cresciuto. Ha dimostrato di essere un grande professionista della pallacanestro, dotato di un enorme talento e soprattutto di una straordinaria forza di volonta' che gli ha permesso di arrivare al successo passo dopo passo, fino ad entrare a pieno titolo nella storia del basket mondiale". Con questa motivazione la stella del basket Marco Belinelli ricevera' il Nettuno D'Oro dal sindaco di Bologna Virginio Merola: la cerimonia domani alle 18 in Cappella Farnese a Palazzo D'Accursio. La prolusione sara' tenuta da Marco Sanguettoli, storico allenatore dell'atleta, al quale e' stato anche dedicato un video che verra' proiettato durante la cerimonia.

Il"Nettuo D'Oro" viene conferito a cittadini che abbiano onorato, con la propria attivita' professionale e pubblica, la citta' di Bologna. Lunghissimo e pieno di successi il curriculum dell'atleta bolognese, classe 1986, che inizia il suo percorso sportivo con la Vis Basket Persiceto nei campionati regionali. Nel 1997, reclutato dalla Virtus Bologna, entra a far parte della squadra come playmaker. Nel 2002 debutta in serie A con 22 presenze in campionato e 12 nelle partite europee. L'anno successivo passa alla Fortitudo giocando 34 partite di campionato e giungendo sia alla finale di Eurolega, sia alla finale per lo scudetto. Marco indossa anche la maglia della nazionale juniores, quarta agli Europei di Saragozza, e diviene oggetto di interesse da parte della NBA. Nella stagione 2004-05, Belinelli da' un importante contributo alla sua squadra giocando la finale scudetto che portera' alla Fortitudo il secondo titolo italiano della sua storia, il primo per Belinelli. Nel settembre 2006 e' ancora con la Fortitudo Pallacanestro Bologna e, nella sua ultima stagione in Italia nel febbraio 2007, riceve, a soli vent'anni, uno dei riconoscimenti piu' importanti del basket italiano, il "Premio Reverberi" conosciuto anche come Oscar del Basket. Marco Belinelli e' un protagonista anche nella nazionale italiana: partecipa ai Mondiali 2006 in Giappone, risultando il migliore realizzatore nella squadra e si ripete poi nel campionato europeo 2007 in Spagna. Viene convocato per gli Europei 2011 e 2013.

Nel giugno 2007, nel corso del Draft NBA, viene selezionato dai Golden State Warriors; nella partita iniziale della Summer League realizza 37 punti ed esordisce a ottobre nella NBA. Nel luglio 2012 Belinelli passa ai Chicago Bulls e l'anno successivo e' con i San Antonio Spurs. Con loro mette a segno il suo record assoluto di 28 punti in 29 minuti di gioco. Partecipa all'NBA Three point Shootout (gara da tre punti) durante l'NBA All Stars Week End 2014, ed e' il primo italiano vincitore di questa gara. Belinelli e' anche il primo ed unico cestista italiano che entra nella storia sportiva per aver vinto il titolo NBA nella stagione 2013-2014 con i San Antonio Spurs.

(Agi)