Bologna, l'incidente in cui ha perso la vita Nicholas Battaglia Parodi
Bologna, l'incidente in cui ha perso la vita Nicholas Battaglia Parodi

Bologna, 21 settembre 2015 - E' finita tragicamente su una strada di periferia la domenica di uno studente fuori sede, falciato in bicicletta da una macchina condotta da un 53enne risultato positivo all’alcol. La vittima, Nicholas Battaglia Parodi, 22 anni, studiava lingue all’Alma Mater ed era un appassionato di cultura e letteratura araba. Era arrivato da Trieste dopo il liceo classico liguistico per iscriversi all’università, come tanti suoi coetanei che giungono sotto le Due Torri da tutta Italia per cercare il proprio futuro.

Il ventiduenne è stato investito alle 18.10 in via del Terrapieno, nella zona industriale Roveri, sotto gli occhi di un amico spagnolo che lo seguiva con un’altra bici. I due ragazzi provenivano da via dell’Industria. La strada, in quel tratto, è a quattro corsie, ma sottoposta al limite dei 50 chilometri orari. Poco dopo il grande magazzino Bricoman la via si biforca: tenendo la destra si imbocca lo svincolo 10 della tangenziale, mentre la corsia di sorpasso la scavalca in direzione della città. I due giovani procedevano sul lato destro della carreggiata e, quando si sono trovati in vista della rampa, si sono spostati verso sinistra per proseguire oltre verso il centro evitando di imboccare la tangenziale. Proprio in quel momento sopraggiungeva alle loro spalle una monovolume Mercedes B180, condotta da un bolognese di 53 anni che doveva seguire la loro stessa direzione per tornare a casa: il conducente, che si è subito fermato, è stato sottoposto al test dell’etilometro e la prova ha dato esito positivo. Sarà indagato per omicidio colposo.

La vettura ha colpito col lato destro del paraurti la bicicletta del ventiduenne, il cui corpo è rimbalzato sul cofano sfondando il parabrezza. L’impatto violentissimo non gli ha lasciato scampo e i soccorritori del 118 non hanno potuto fare nulla per salvarlo. Il suo cadavere è rimasto a terra, accanto al guard rail, sotto lo sguardo dell’amico sconvoltoPer i rilievi è intervenuta sul posto la polizia municipale, che ha dovuto chiudere al traffico un tratto di via del Terrapieno, in direzione centro. Dell’accaduto è stato informato il pm di turno, che ha disposto il sequestro dei mezzi.