ALESSANDRO LUIGI MAGGI
Cronaca

Niente coppe e mercato. I tifosi temono il peggio

In panchina l’esordiente Peppe Poeta e il roster è ancora in alto mare. Pesa tanto la cessione di Nicola Akele in direzione Virtus Bologna.

Niente coppe e mercato. I tifosi temono il peggio

Niente coppe e mercato. I tifosi temono il peggio

La Pallacanestro Brescia si trova attualmente in una fase di profondo cambiamento e riflessione strategica. Il club ha recentemente annunciato l’addio di Alessandro Magro, una figura chiave nella gestione tecnica, il quale ha contribuito a portare il team a successi importanti. Questo cambiamento è stato accompagnato dalla decisione di non partecipare alle competizioni europee nella prossima stagione, una scelta ponderata alla luce delle sfide finanziarie e organizzative.

Una delle decisioni più audaci è stata quella di nominare Peppe Poeta come nuovo head coach. Poeta, ex giocatore con una lunga esperienza sul campo, si trova ora alla sua prima esperienza da allenatore principale. La sua nomina rappresenta una scommessa per la Pallacanestro Brescia, con l’obiettivo di portare nuova energia e visione strategica alla squadra in un momento cruciale della sua evoluzione.

L’addio di Nicola Akele, diretto alla Virtus Bologna, ha ulteriormente agitato le acque nell’ambiente bresciano. Akele, durante il suo periodo a Brescia, ha accumulato numerose presenze e ha giocato un ruolo fondamentale nella vittoria della Coppa Italia nel 2023. Il suo trasferimento ha lasciato un vuoto non solo dal punto di vista tecnico, ma anche emotivo, tra i tifosi e all’interno della squadra.

Nel frattempo, Brescia sta lavorando intensamente sul mercato per rinforzare il roster in vista della nuova stagione. Una delle firme recenti è stata quella di Chris Dowe, un giocatore esperto e versatile, con un’abilità comprovata nel contribuire alla competitività delle squadre in cui ha giocato in passato, come Sassari e Tortona. Tuttavia, rimane ancora la necessità di aggiungere almeno un altro giocatore italiano per completare il roster.

Le trattative con Milano per Giordano Bortolani non hanno avuto esito positivo fino ad ora, ma resta aperta la possibilità di un accordo per il prestito di Guglielmo Caruso, legato anche agli sviluppi relativi a Gabriele Procida, attualmente oggetto di interesse da parte di Milano.

La decisione di focalizzarsi sul campionato nazionale mira a stabilizzare il club e a garantire un forte supporto dai tifosi, cruciale per la crescita e la solidità della squadra. Durante questa fase di transizione, Mauro Ferrari e il duo De Benedetto-Poeta sono impegnati in un’intensa attività di scouting per formare un roster competitivo e bilanciato, pronto ad affrontare le sfide della prossima stagione con determinazione.