L'astrofilo Romano Serra
L'astrofilo Romano Serra

San Giovanni in Persiceto (Bologna), 26 giugno 2019 - Le nubi nottilucenti. E’ un raro fenomeno atmosferico che venerdì sera, il giorno prima della tempesta che poi si è abbattuta violentemente sul territorio, si è verificato nei cieli di San Giovanni in Persiceto. E che è stato ‘immortalato’ dai visitatori dell’Osservatorio comunale.

"Verso le 21 – spiega Romano Serra, astrofilo tra i fondatori dell’Osservatorio – il cielo a nord, inizialmente poco nuvolo, si è arricchito di un fenomeno molto raro, alle nostre latitudini: e cioè le nubi nottilucenti, che in inglese sono chiamate Nlc, ‘noctilucent clouds’. Queste nubi sono mesosferiche, cioè si formano tra i 70 e 90 chilometri di altitudine dove la temperatura raggiunge anche i 140 gradi sottozero e le si possono vedere in estate alle alte latitudini. Questo perché il sole, essendo relativamente poco sotto l’orizzonte, le illumina, mentre le quotidiane nubi troposferiche rimangono in ombra, quindi scure. Le Nlc sono costituite da ghiaccio e sono estremamente brillanti, lucenti e tenui. Attraverso di loro spesso si riescono a vedere le stelle a noi familiari".

"L’osservazione di queste nubi – continua Serra – mostra che nella mesosfera esiste un complesso sistema di correnti aeree, speso molto variabili, che possono raggiungere velocità fino a 300 chilometri l’ora. Infatti, mentre si osservano queste nuvole, è evidente il cambiamento continuo del loro profilo. Il fenomeno dell’altra sera è stato molto evidente. All’Osservatorio comunale, che ha in dotazione anche il Planetario, c’erano tante persone presenti per le conferenze in cartellone e hanno potuto ammirare lo spettacolare fuori programma regalato dal cielo all’imbrunire".

"Quindi – aggiunge lo studioso –, considerando che le condizioni ottimali per il tornare a verificarsi di questo fenomeno rimarranno sicuramente fino a metà luglio, invito a prestare attenzione al cielo durante il crepuscolo, che dura parecchio tempo. Perché attorno alle 21.30, 22, le nubi si possono ripresentare nuovamente così belle come l’altra sera. Personalmente le nubi nottilucenti le avevo osservate a Persiceto, solo il 14 luglio del 2014".