Nuovo ciclo di incontri per gli imprenditori agricoli

Prosegue il percorso di collaborazione tra istituzioni e aziende agricole dell'Appennino Bolognese per formare imprenditori su normative, trasformazione aziendale, castanicoltura e programmazione. Incontri operativi per assistenza e integrazione tra settori.

Nuovo ciclo di incontri  per gli imprenditori agricoli

Nuovo ciclo di incontri per gli imprenditori agricoli

Prosegue il percorso istituzionale di collaborazione e sostegno alle aziende agricole del territorio, promosso dall’Unione dei Comuni dell’Appennino Bolognese in collaborazione con l’Unione Savena-Idice, assieme al dipartimento di Sanità Pubblica dell’Ausl di Bologna, la federazione provinciale Coldiretti Bologna, la federazione provinciale Cia Bologna e Modena, Confagricoltura Bologna ed Araer (Associazione Regionale Allevatori dell’Emilia- Romagna), con un quarto ciclo di incontri rivolto agli agricoltori del territorio dell’Appennino.

L’obiettivo è quello di contribuire a formare gli imprenditori di piccole e medie aziende di questo ampio territorio montano su quattro temi rilevanti: la normativa vigente negli allevamenti; l’attività di trasformazione in azienda; la castanicoltura e la nuova programmazione del Gal Appennino Bolognese.

E’ su questi argomenti che si terranno gli incontri di formazione, rivolti principalmente alle aziende agricole ma aperti a tutti, in programma il oggi e il 27 ed il 5 e 12 marzo, dalle 14.30 alle 17.30 presso la sala civica “Le Caselline” di Pian di Setta (Grizzana Morandi) in via Piana Cinelli 140.

Una serie di incontri caratterizzati da un’impostazione operativa che possa dare assistenza e indicazioni alle aziende agricole e fornire le risposte che servono agli operatori da parte delle strutture deputate allo svolgimento delle attività di controllo e programmazione, costituendo quell’interfaccia tra imprenditore agricolo e soggetto deputato al controllo, secondo un modello pratico che dimostra ancora una volta quanto sia importante sviluppare azioni coordinate capaci di integrare il lavoro di tutti.