Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Resto del Carlino logo
17 mar 2022

Omicidio Casalecchio, il pianto della madre di Alessandro Asoli: "Mi picchiava e gridava"

La deposizione-choc in aula di Monica Marchioni che non chiama mai per nome il figlio: "Così il ragazzo ha distrutto la mia vita. Mio marito Loreno era agonizzante, mi allontanò da lui con una scusa". E l’imputato lascia l’aula dopo aver saputo del nonno morto

17 mar 2022
nicola bianchi
Cronaca
Monica Marchioni con il marito Loreno Grimandi: lui è morto, mentre lei è stata salvata miracolosamente dopo l’avvelenamento Alessandro Leon Asoli, 20 anniI carabinieri sul luogo del delitto
Monica Marchioni con il marito Loreno Grimandi: lui è morto, mentre lei è stata salvata
Monica Marchioni con il marito Loreno Grimandi: lui è morto, mentre lei è stata salvata miracolosamente dopo l’avvelenamento Alessandro Leon Asoli, 20 anniI carabinieri sul luogo del delitto
Monica Marchioni con il marito Loreno Grimandi: lui è morto, mentre lei è stata salvata

Bologna, 17 marzo 2022 - "Continuava a dirmi ’perché non muori, ca...?’ mentre mi colpiva con calci e pugni e con i cuscini cercava di soffocarmi. Io lo imploravo: ’sono la tua mamma, ti prego fermati. Perché lo stai facendo?’, ma lui andava avanti". Ha lo sguardo spento Monica. La voce si sente appena, continua a tremare come una foglia. Le lacrime bagnano il suo viso, quello di mamma e moglie che in una maledetta sera di primavera ha perso tutto: il marito, Loreno ’Lollo’ Grimandi, ucciso e il figlio, Alessandro Leon Asoli, in carcere con la duplice accusa di aver ammazzato il patrigno e cercato di fare la stessa cosa con la donna. Avvelenati con il nitrito di sodio nella pasta al salmone. E’ il momento più devastante della sua deposizione davanti all’Assise che sta processando quello che lei non chiamerà mai per nome, definendolo semplicemente ’il ragazzo’. Leon in aula non c’è già più, dopo 20 minuti dalla deposizione della nonna Marisa ha chiesto di essere riportato in cella perché "non sto bene", uscito dal tribunale in lacrime dopo aver saputo dall’anziana della morte del nonno avvenuta a settembre. Bologna, omicidio al veleno: chiesto l’ergastolo per Asoli Mai un segno di pentimento, mai una parola per l’orrore commesso nell’abitazione di Ceretolo di Casalecchio il 15 aprile 2021. E da quel giorno non ha più incrociato gli occhi di sua madre. Fino a ieri, alle 9.30 quando i due si sono sfiorati nel corridoio del tribunale. Lui scortato dalla penitenziaria, lei coccolata dalla psicologa, suo angelo custode. Lui impassibile, lei scoppiata in un pianto a dirotto. IL RAGAZZO "Aveva tutto Chicco – dirà nonna Marisa, parte civile –, non gli mancava niente. Gli abbiamo dato troppo. Monica e Loreno erano felici insieme". Un rapporto però messo duramente in discussione ieri ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?