Omicidio a Bologna, muratore trovato in una pozza di sangue. Sentito il coinquilino

Il 40enne è morto stamattina al Maggiore, mentre l’aggressione sarebbe avvenuta in serata in casa, in via Ferrarese. L’uomo era in stato di incoscienza con una profonda ferita alla testa

Bologna, 15 giugno 2024 – Un muratore di 40 anni ucraino, Roman Matvieiev, è stato trovato ieri sera in casa in una pozza di sangue dal coinquilino, connazionale di 52 anni . Erano circa le 21.40, in via Ferrarese 125. L’uomo era in stato di incoscienza con una profonda ferita alla testa. Poi il personale del 118 lo ha trasportato al Maggiore in codice 3 e questa mattina l’uomo, ucraino, è deceduto.  Il 52enne è stato a lungo ascoltato dagli investigatori alla ricerca di informazioni per ricostruire il quadro della vicenda e, soprattutto, cosa è successo nelle ultime ore di vita del muratore ucraino.

Approfondisci:

Omicidio in via Ferrarese a Bologna, l’assassino confessa: “Era l’amante di mia moglie”

Omicidio in via Ferrarese a Bologna, l’assassino confessa: “Era l’amante di mia moglie”
Roman Matvieiev, muratore di 40 anni, è stato trovato venerdì sera incosciente e ferito in casa, in via ferrarese a Bologna
Roman Matvieiev, muratore di 40 anni, è stato trovato venerdì sera incosciente e ferito in casa, in via ferrarese a Bologna
18:17
 Forzato il portone del condominio

Gli agenti della squadra mobile, coordinati dal pm Michele Martorelli, stanno cercando di ricostruire il contesto. Fra i dettagli che vengono presi in considerazione ci sarebbe il portone del condominio che sarebbe stato forzato: una circostanza che potrebbe avere a che fare con l'aggressione fatale.

16:32
L'amico ascoltato a lungo dagli investigatori

L'amico, connazionale di 52 anni, che ha scoperto il 40enne è stato a lungo ascoltato dagli investigatori alla ricerca di informazioni per ricostruire il quadro della vicenda e, soprattutto, cosa è successo nelle ultime ore di vita del muratore ucraino. 

16:29
Il racconto di una vicina

"Ho visto i lampeggianti dell'ambulanza, riflessi sui vetri delle finestre, ieri sera intorno alle 21 - racconta una vicina - quando è stata aperta la porta ho visto Roman a terra. Abitava qui da 3, 4 anni, prima viveva qui la madre"

16:28
Sul posto la Scientifica

Sul posto sono intervenuti anche gli specialisti della scientifica

16:27
Ascoltati dei testimoni

Gli agenti della questura, per tutta la notte, nel caseggiato di via Ferrarese, hanno ascoltato testimoni e cercato elementi utili per ricostruire quanto è successo.

15:12
I vicini parlano di una lite

Nel tardo pomeriggio di ieri i vicini di casa del 40enne, riferiscono di aver sentito una lite e un po’ di trambusto dall'appartamento al primo piano della palazzina di via Ferrarese dove abitava da qualche anno. La polizia è al lavoro per cercare di ricostruire il contesto di quanto è avvenuto nelle ore precedenti, quando il coinquilino ha trovato l'uomo incosciente e ha chiamato i soccorsi. 
 

14:32
Il coinquilino

Il coinquilino abitava nella cantina dell'appartamento, in una situazione che aveva creato qualche protesta all'interno del condominio

14:00
Chi era la vittima

Roman Matvieiev, muratore di 40 anni, ucraino, abitava da 3-4 anni nell'appartamento in via Ferrarese 125 di proprietà della madre, che fa la badante in una famiglia di Bologna. Non aveva precedenti e di lui non ci sono tracce nei database della polizia.

Roman Matvieiev, la vittima: muratore ucraino di 40 anni
Roman Matvieiev, la vittima: muratore ucraino di 40 anni
13:45
Il coinquilino sentito dalla polizia

Il coinquilino della vittima è stato lungamente sentito dalla polizia. E' stato lui a ritrovare il quarantenne

13:16
Questa mattina il decesso

Roman è morto questa mattina all'ospedale Maggiore di Bologna, dopo essere stato aggredito in casa ieri sera, in via Ferrarese

13:00
Il 40enne in una pozza di sangue

Il 40enne, a quanto si apprende, sarebbe stato trovato nel corridoio d'ingresso, in una pozza di sangue, con schizzi anche sul muro

Omicidio a Bologna, l'appartamento dove viveva il 40enne ucraino è stato posto sotto sequestro (Foto Schicchi)
Omicidio a Bologna, l'appartamento dove viveva il 40enne ucraino è stato posto sotto sequestro (Foto Schicchi)
12:31
La polizia sul posto

La polizia è al lavoro per cercare di ricostruire il contesto di quanto è avvenuto nelle ore precedenti, quando il coinquilino ha trovato l'uomo incosciente e ha chiamato i soccorsi. 

Omicidio a Bologna, la vittima è stata trovata nella sua abitazione in via Ferrarese 125 (Foto Schicchi)
Omicidio a Bologna, la vittima è stata trovata nella sua abitazione in via Ferrarese 125 (Foto Schicchi)
12:00
Alle 21,30 la chiamata ai soccorsi

Ieri sera, poco dopo le 21.30, il coinquilino avrebbe chiamato la madre della vittima che ha allertato il 118, che a sua volta ha avvisato la polizia.