Zola Predosa (Bologna), 12 aprile 2019 - Due corpi riversi, senza vita. E' quasi certamente lo scenario di un omicidio a cui è poi seguito un suicidio la duplice tragedia (foto) che si è consumata in mattina in via Roma a Zola Predosa. Il corpo dell'uomo, Giancarlo Bedocchi di 84 anni, è stato trovato senza vita, impiccato, a poca distanza da quello della moglie, Elena Caprio, di 83. Da quello che trapela, pare che l'uomo abbia ucciso la moglie con un bastone o forse una traversina di legno: l'ha colpita più volte al capo. Poi si è tolto la vita.

Lui malato da anni, lei sempre più 'persa'

false

Secondo la ricostruzione dei carabinieri (VIDEO), la donna era da tempo malata di demenza senile e l'uomo non riusciva più ad assisterla, o almeno questo poteva essere il suo timore. A dare l'allarme, intorno all'ora di pranzo, è stato un operaio di un cantiere in una casa vicina a quella dove si è consumata la tragedia, che ha visto uno dei corpi e ha chiamato i carabinieri. La coppia viveva da circa 5 anni in quell'appartamento, che avevano preso in affitto.

Sulla scena del delitto, impegnati nelle indagini per ricostruire esattamente cosa è successo, stanno lavorando i carabinieri e il magistrato di turno.