Orgasmatron Redux, l’accumulatore orgonico
Orgasmatron Redux, l’accumulatore orgonico

Bologna, 1 settembre 2021 – Si chiama Orgasmatron Redux la curiosa opera che è stata inaugurata oggi pomeriggio nella Serra Madre ai Giardini Margherita . L’installazione, che sarà presentata dal direttore del MAMbo Lorenzo Balbi, è stata realizzata da Norma Jeane, artista di Los Angeles di cui non si conosce l’identità (lo pseudonimo si rifà al nome di Marilyn Monroe).

Orgasmatron: la 'macchina' del piacere è ai Giardini Margherita - Lisei: "Via di mezzo tra un cinema a luci rosse e una sauna"

Quella che si potrà provare da oggi – su prenotazione e con Green pass – è un accumulatore orgonico concepito dall’artista seguendo i progetti originali di Wilhelm Reich. L’installazione prevede un impianto audio che trasmette toni binaurali calibrati per indurre abbandono erotico. La seduta interna è quotidianamente impregnata da feromoni e l’ambiente è illuminata da una luce rossa. L’ingresso è consentito a una sola persona per volta, per un tempo massimo di 15 minuti.

Orgasmatron Redux, realizzata in collaborazione con Kilowatt e MAMbo, ha visto i l contributo di Salvatore Cottu, di Stefania Bonan e Alessandro Aiello, Alessandro Eusebi e Davide Sorlini .