Quotidiano Nazionale logo
7 mag 2022

Ospedale, ecco altri fondi "Avanti con il restyling"

La Regione investe un altro milione per la riqualificazione del presidio. Morganti: "Struttura accogliente e più servizi, siamo sulla strada giusta"

zoe pederzini
Cronaca
La riunione con i cittadini che si è tenuta alla Sala Primavera
La riunione con i cittadini che si è tenuta alla Sala Primavera
La riunione con i cittadini che si è tenuta alla Sala Primavera

di Zoe Pederzini

Nuovi fondi in arrivo per l’ospedale Simiani di Loiano oltre a quelli già previsti dal Pnrr. Lo ha confermato la Regione, per voce dell’assessore alla Sanità Raffaele Donini, durante un incontro avvenuto nella serata di giovedì. Un incontro molto partecipato, avvenuto in Sala Primavera a Loiano e organizzato dal Partito Democratico a tema sanità territoriale e futuro del Simiani, importante presidio medico-ospedaliero appenninico.

La bella novità viene riferita dal sindaco Fabrizio Morganti: "Dopo gli interventi da parte del pubblico ha concluso la serata l’assessore Regionale Raffaele Donini sui problemi e obiettivi della sanità regionale e sulle prospettive del Simiani. Donini ha confermato l’investimento dei fondi del Pnrr di 2.300.000 euro per la ristrutturazione e l’ampliamento dell’ala dell’ospedale attualmente occupata dalla Cra Simiani ed ha anche annunciato un ulteriore investimento regionale di un milione di euro sull’attuale edificio".

Morganti, poi, ha fatto il punto sull’impegno nel difficile biennio della pandemia: "La serata è stata l’occasione per esporre l’ottimo lavoro (nonostante il virus) svolto negli ultimi anni per migliorare nella struttura e nei servizi il nostro presidio ospedaliero importantissimo per i territori montani. L’ascensore per l’accesso handicap, la camera calda per il punto di primo intervento, la copertura esterna per l’accesso, la sistemazione degli spogliatoi per dipendenti e della parte esterna hanno migliorato la fruibilità dell’ospedale. Ci sono stati negli ultimi tre anni rilevanti investimenti in nuove attrezzature (oltre 140mila euro) ed a breve arriveranno nuove apparecchiature radiologiche diagnostiche digitali".

Dall’inizio dell’anno, tra l’altro, nel nosocomio, è attivo il servizio di fisioterapia anche per utenti esterni e, dalla scorsa settimana, è stato riattivato il servizio di dialisi per ora utilizzato da una sola persona. Inoltre l’amministrazione comunale ha appaltato il progetto per creare 12 nuovi parcheggi per dipendenti ed utenti, e, tra qualche settimana, partiranno i lavori.

"Riguardo comunque al nostro ospedale quello di estremamente positivo che è emerso nel dibattito è che mentre nel passato si è spesso discusso dei rischi di una sua chiusura o di un suo depotenziamento in questa occasione si parlato di investimenti e prospettive per il suo sviluppo", conclude il primo cittadino.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?